Cagliari, Pavoletti: “Juve fortissima, con Ronaldo ci giocavo alla Play. Napoli? Mi ha dato molto”

| 02/11/2018 10:15

Cagliari, Pavoletti parla della Juventus e del Napoli: queste le sue dichiarazioni

Pavoletti Cagliari Juventus/ Leonardo Pavoletti, centravanti del Cagliari, già a quota 5 gol in stagione, rilascia una lunga intervista al Corriere della Sera.

“Fare i gol di testa mi riesce bene, anche grazie al gioco che facciamo. Cosa conta di più? Il tempismo. E’ un riflesso che hai dentro e ti consente di leggere la palla prima dell’avversario, stare in aria o anticipare un tuffo. Se ho mai rischiato di farmi male? Sì, a 14 anni il portiere mi ha colpito e sono svenuto. Quando ho ripreso coscienza ho subito chiesto se avevo fatto gol: risposta positiva.

Sulla Juventus, Ronaldo e il Napoli

Allegri? Mi dicono sia un mago dei rapporti umani: fa stare bene la sua squadra. La Juve ha già preso 3 gol di testa? Ci stiamo preparando e spero di aggiungermi alla lista. Ronaldo? Sono sincero: fa effetto giocare contro un avversario che sceglievi alla Playstation per vincere. Sarà un’emozione e un piacere giocarci contro. E dargli battaglia. Nazionale? E’ un obiettivo? Credo di sì. Chi ha meritato finora è andato. Ma non so se Mancini sta pensando a un gioco più alla Sabri, senza un vero 9.

Napoli? Mi ha dato tanto, perché ho ammirato campioni veri, anche di umiltà. Ho preso dei valori umani incredibili da quei ragazzi”. 


Continua a leggere