Barcellona, retroscena Messi-City: la Pulce ha rifiutato 50 milioni

| 02/11/2018 12:30

Barcellona, il retroscena Messi-City

Messi al Manchester City, il retroscena ha del clamoroso. Se nel calcio i soldi contanto, e non poco, non è proprio così per Leo Messi. Non che l’argentina a Barcellona se la passi male, si chiaro, ma rifiutare 50 milioni di euro a stagione non è mai semplice.

“Abbiamo chiesto a Guardiola di parlargli, gli abbiamo offerto il triplo del salario che ha al Barça, ma non ha mai accettato”. Lo scorso ottobre, il Presidente del Manchester City  Khaldoon Al Mubarak, aveva ammesso apertamente che il suo club aveva preso seriamente in considerazione la possibilità di mettere sotto contratto Leo Messi.Barcellona infortunio gomito Messi

Nella sua edizione odierna, il quotidiano Mundo Deportivo ha offerto maggiori dettagli dell’offensiva del Manchester City,

Il giornale spagnolo garantisce che i Citizens sarebbero stati disposti a pagare 250 milioni di euro netti ripartiti su cinque stagioni. Allo stesso modo, la squadra inglese avrebbe anche potuto pagare i 250 milioni di euro della clausola risolutiva del contratto che, in quel momento, lo legava al Barcelona.

L’offensiva degli skyblues si è svolta tra dicembre 2016 e novembre 2017 ed è stata guidata da Ferrán Soriano, ex allenatore del Barça e attuale CEO di City.

Manchester City: offerta folle per Messi

La dirigenza ha incontrato più volte con Jorge Messi, padre e rappresentante della Pulga, che, oltre a tutti i tipi di dettagli circa l’offerta, avrebbe incassato anche ulteriori 50 M € di commissioni.

Nonostante le preoccupazini dell’entourage di Messi per la situazone a Barcellona (a causa dei loro problemi con l’IRS e la situazione politica in Catalogna), Messi alla fine ha spedito al mittente la proposta e ha scelto di prolungare il suo contratto con il club nel mese di dicembre 2017 (fino a giugno 2021).


Continua a leggere