Empoli, Corsi: “Juve? Per me non era rigore, alcuni episodi la rendono antipatica”

Empoli-Juventus Bonucci Allegri

Fabrizio Corsi, presidente dell’Empoli, ha parlato ai microfoni di Radio Crc, tornando sulla sconfitta subita sabato contro la Juventus per 2-1.Ecco le sue dichiarazioni: “Quello su Dybala per me non era rigore, però Bennacer ha fatto un’ingenuità. È un grande giocatore, ma ha fatto un’ingenuità allargando la gamba e mettendo il braccio davanti a Dybala, ma lui aveva già l’idea di cadere. Mi domando perché l’arbitro non sia andato a vedere il VAR come ha fatto con Bonucci. Noi abbiamo fatto il nostro dovere”.

Sudditanza psicologica?

Sulla sudditanza psicologica: “Per me non esiste, Calvarese arbitrò due anni fa Juventus-Empoli e io andai a fargli i complimenti, perché arbitrò benissimo. Ieri non glieli ho fatti. Di sicuro però questi episodi fanno diventare la Juve più antipatica”.

Sulla classifica: “La distanza dalle altre ci preoccupa, ma manca ancora tanto. Mi sembra che tre punti di distacco c’è tempo per recuperarli. L’importante è pulirsi di certe piccole cose, di certe piccole ingenuità”.

Su Zajc e Di Lorenzo: “Se li mettessimo in squadre come Napoli e Inter, entrambi avrebbero lo stesso valore dei loro calciatori”.