Il presunto stupro di Cristiano Ronaldo ai danni di Kathryn Mayorga ha coinvolto anche il Real Madrid: i Blancos si sono difesi in un comunicato

Stupro Ronaldo Real Madrid | Il fenomeno portoghese si trova al centro di un uragano mediatico dopo le accuse di stupro rivoltegli da Kathryn Mayorga per un rapporto non consenziente avvenuto nel 2009 a Las Vegas, sul quale ora starebbe investigando anche la polizia statunitense.

Secondo il tabloid portoghese Correio da ManhãRonaldo si è incontrato con i suoi avvocati durante la sua visita a Lisbona per affrontare la denuncia presentata contro di lui dalla modella Kathryn Mayorga per presunto stupro. L’attaccante della Juventus ha negato “in modo chiaro” i fatti in diversi messaggi pubblicati sui loro social network. Il frutto di tale meeting con i suoi legali ha subito fatto capolinea sui media portoghesi e via via in tutto il mondo: secondo la tesi difensiva, all’epoca Cristiano Ronaldo, fu costretto dal Real a subire il ricatto della Mayorga.

Ecco la risposta a tali accuse direttamente dai Blancos: “Il Real Madrid C. F. comunica di aver intrapreso un’azione legale contro il quotidiano portoghese Correio da Manhã per la pubblicazione di un’informazione completamente falsa e che intende danneggiare seriamente l’immagine del nostro club. Il Real Madrid non era a conoscenza del fatto riferito dal quotidiano relativo al giocatore Cristiano Ronaldo e, quindi, non poteva esercitare alcuna azione su qualcosa che assolutamente non sapeva. Il Real Madrid ha richiesto una rettifica totale da parte dei media di cui sopra”.