Avvocato Fabio Gotti

Sarri De Laurentiis è una storia infinita per Napoli. La risposta al presidente da parte dell’avvocato del tecnico

Sarri De Laurentiis Napoli avvocato Fabio Giotti | Tutto è bene quel che finisce bene. Soprattutto se arrivano punti e vittorie. Il divorzio tra Napoli e Sarri è uno dei pochi al mondo a lasciare tutti contenti: presidenti, allenatori e tifosi. È dello stesso avviso l’avvocato Fabio Giotti, legale del tecnico di Figline, che ha curato anche le fasi della risoluzione (consensuale) del rapporto tra il tecnico toscano e la società azzurra: “Sono stati anni bellissimi, poi il resto deve venire in secondo piano. Tutta Napoli ricorda Maurizio con affetto, a tutta la città partenopea oggi fa piacere se Sarri fa bene, a Sarri fa piacere se il Napoli fa bene”.

Una risoluzione così sudata”, aggiunge l’avvocato, “è un unicum nella storia. Fu una trattativa separata giuridicamente da quella di Jorginho, arrivata consensualmente. Fu resa così complicata dall’apposizione delle famose clausole che”, aggiunge in esclusiva a calciomercato24.com, resteranno valide per tutto il periodo di permanenza al Chelsea.

Oggi Sarri vive in uno stato di grande soddisfazione, anche se non ha cambiato molto del suo modo di vivere. Come a Napoli infatti, anche oggi non vive in centro ma piuttosto vicino al campo d’allenamento a Cobham: “C’era parecchia eccitazione all’inizio ed anche un po’ d’incertezza legata ai tempi”, prosegue Giotti, “è arrivato il 14 luglio ed ha avuto pochissimo tempo per lavorare. Anche a Napoli ci furono le prime 2-3 giornate di assestamento, qui è andato subito tutto per il verso giusto”.

Infine, dopo le dichiarazioni di De Laurentiis, una precisazione sulla scelta del suo assistito: “Mettere in contrapposizione l’amore per la piazza di Napoli con i soldi non ritengo sia corretto. Prendiamo ad esempio altri calciatori che hanno fatto rinnovi milionari e non per questo si può mettere in dubbio l’attaccamento per la piazza dove giocano.

Sarri ha manifestato il suo amore per Napoli in mille modi e non c’è ragione o fatto che possa dimostrare il contrario”.