Il patto segreto per nascondere la presunta violenza sessuale perpetrata di Cristiano Ronaldo è stato svelato da Der Spiegel

Cristiano Ronaldo violenza sessuale | Non si placano le polemiche sulla violenza sessuale (non ancora confermata) di Cristiano Ronaldo, colpo di mercato della Juventus, ai danni di Kathryn Mayorga. Oggi la rivista tedesca Der Spiegel ha pubblicato un accordo, datato 2010, nel quale la ragazza americana si sarebbe impegnata a mantenere il silenzio su quanto accaduto in cambio di un corrispettivo di 375mila dollari.

La rivista tedesca scrive che non c’è motivo di dubitare dell’accordo, il quale prevedeva, oltre alla segretezza, anche una consegna alla Mayorga di un test HIV che provasse la sanità di Ronaldo, visto il rapporto non protetto. Il documento è stato battezzato da tutti come Topher e reca la firma (che sembra autentica) di Cristiano Ronaldo.

Una squadra di contenimento del rischio

Der Spiegel è entrata in possesso di questi documenti nell’ambito dello scandalo Football Leaks e ha ricostruito anche la trattativa tra le parti. Un rapporto sessuale descritto come “brusco, frettoloso e sbrigativo” in cui la donna ripeteva “no, non farlo, io non sono come tutte le altre”: questa la prima ricostruzione dei fatti. Il portoghese avrebbe poi ammesso di essersi scusato con lei. Ma soprattutto, i nuovi documenti, mostrano come Cristiano Ronaldo in brevissimo tempo abbia creato una vera e propria squadra di “gestione del rischio” di cui facevano parte legali e investigatori per tutelare al meglio la sua reputazione e limitare il raggio di azione della donna.