Addio Marotta alla Juventus: l’opinione dello studio di Sky Sport

Parla Luca Toni

Luca Toni, ex attaccante dalle altre proprio della Juventus, ha commentato l’addio di Marotta alla dirigenza della Juve:

Marotta ha lasciato la Juve perché si è rotto qualcosa con l’affare Ronaldo. E allora era impossibile continuare per colpa di quell’operazione, la Juve rimane comunque la famiglia Agnelli e ha tanti dirigenti bravi”.

Parla anche Bergomi

Anche Beppe Bergomi, che ha parlato nel corso di Sky Calcio Club, pensa ai motivi legati all’addio di Beppe Marotta alla Juventus siano legati al mercato:

“Marotta è un grande dirigente, ma credo di sapere perché è andato via. Quando acquistò Dybala a 40 milioni dal Palermo, Marotta tremava: diceva ‘speriamo che possa andar bene…’, aveva paura dell’investimento. Ecco perché Ronaldo non lo so… forse non voleva CR7 a quelle cifre, che arrivi a 38 anni alla Juve con un contratto di 4 anni perché non la vedeva bene dal punto di vista economico: ammortizzi per i primi due anni, ma poi?”.

Intanto dopo Giuseppe Marotta anche Paratici potrebbe togliere il disturbo. Il braccio destro dell’ex ad ed oggi direttore sportivo, infatti, spera in una promozione improtante. Se così non fosse allora il dirigente avrebbe sul tavolo già tante proposte importanti.