Juventus, il tecnico dello Young Boys Gerardo Seoane presenta la sfida Champions di domani

Juventus Young Boys Gerardo Seoane Champions | alle ore 18 si è tenuta la conferenza stampa del tecnico dello Young Boys, Gerardo Seoane, assieme a Steve Von Bergen, per presentare il difficile match che la sua squadra domani dovrà affrontare allo Stadium contro una Juventus che quest’anno può contare su un Cristiano Ronaldo in più in rosa, ma assente domani.

Juventus Young Boys Gerardo Seoane Champions

Young Boys, parla Steve Von Bergen

“Abbiamo iniziato bene la stagione e abbiamo fiducia nei nostri mezzi, è vero .Ovviamente la fiducia in noi stessi è importante, ma sappiamo che sono due competizioni diverse. C’è sempre un avversario molto forte dall’altra parte. Ovviamente le ultime vittorie ci hanno dato credibilità e fiducia in noi stessi e vogliamo affrontare le prossime sfide nella maniera migliore.

“Cosa ricorda dell’Italia e della Juve, dato che ha giocato qui? Non ho fatto molti punti contro la Juve, credo solo uno. In Italia la Juve è la squadra più importante, è campione in carica, ho visto anche delle statistiche riguardo la Champions League, ci sono state pochissime sconfitte, sappiamo quali sono state quelle due gravi. Però siamo qui per dimostrare quello che possiamo fare. Come contro il Manchester United, anche qui dobbiamo fare la partita perfetta.

Parla Gerardo Seoane

“Infortuni? Lotomba è infortunato da un po’ di tempo, anche Babu, che non è riuscito a essere disponibile per questa partita purtroppo.

“Più nervosismo o grande attesa? La squadra è come sempre concentrata, partita dopo partita. Sappiamo che tutti i giorni si presenta una nuova sfida con diversi rivali da affrontare. C’è tempo per recuperare, anche se non abbastanza. Però la squadra è molto concentrata e credo che l’ambiente possa aiutre molto in questa concentrazione.

“L’assenza di CR7? Siamo tristi che non ci sia Ronaldo, ma come per ogni giocatore infortunato o squalificato. Sarebbe stato bello per noi affrontarlo in campo, ma se non gioca Ronaldo giocherà un altro campione perché la Juve ha alternative buone in tutte le zone ma sarebbe stato bello vederlo in campo.

“Contro il Manchester United abbiamo iniziato bene e poi perso, si: cosa abbiamo imparato? Sono situazioni diverse. Siamo in trasferta oggi e c’è una grande differenza. È la nostra prima Champions League e sappiamo che non c’è molto spazio per i nostri errori. Dobbiamo fare sempre prestazioni ottime, fare sempre scelte corrette ed essere sempre pronti sia in attacco che in difesa. Sappiamo però anche che l’avversario conta quindi sarà una partita difficile.