Notizie Juventus, le parole di ParaticiJuventus Paratici Ronaldo Pogba

Juventus Paratici Dichiarazioni/ Vincitore del Premio Coppa d’Oro, Fabio Paratici, dirigente della Juventus, ha rilasciato un’intervista focalizzandosi sulla forza della compagine bianconera.

“Juventus fortissima? Non è solo il frutto del mercato, ma del lavoro di questa grande società. Siamo da 7-8 anni tutti insieme, ci sono persone di grandissimo valore, il presidente è numero uno dell’ECA, Marotta ha ricevuto il premio come dirigente dell’anno, Pavel sta diventando un grande manager, c’è un grande lavoro di molte persone se siamo riusciti a fare ciò che abbiamo creato nel corso degli anni, questa stagione è iniziata nel migliore dei modi. AntiJuve? È molto presto, sei giornate sono poche. Qualcuno è partito bene, altri hanno bisogno di rodaggio. Le grandi sono quelle, Napoli, Inter, Milan, tutti organici competitivi che faranno il campionato fino in fondo“.

Sull’intuizione di Ronaldo e il ritorno di Pogba..

Su Cristiano Ronaldo. L’intuizione non è venuta solo da me, ma anche a Pavel, Marotta, poi dalla disponibilità del presidente e di Allegri che ne ha caldeggiato l’arrivo. Poi l’integrazione di Cristiano è stata semplice perché è un grande campione, lui lo è dentro e fuori dal campo. È stato molto semplice. Dybala? Il gol è importante, ma è un grande giocatore, lo ha dimostrato in tutti questi anni. Non poteva essersi dimenticato come si giocava. Ha fatto delle ottime prestazioni, esternamente si guarda solo al gol, invece noi notiamo anche come si comporta con i compagni, con la squadra”.

Su Pogba. “È un giocatore del Manchester United, finché lo è meglio non parlare di altri calciatori”.