Notizie Napoli, Tavecchio: “Insigne escluso da Italia-Svezia per scelta degli juventini? Lo dimostrano i fatti…”

Napoli Tavecchio Insigne Italia-Svezia juventini | L’ex presidente federale Carlo Tavecchio è tornato su quel Italia-Svezia che costò agli azzurri la mancata qualificazione ai Mondiali di Russia 2018.

Napoli Tavecchio Insigne Italia-Svezia juventini

Oggi, Carlo Tavecchio, intervistato dai colleghi di Radio Kiss Kiss Napoli, a cui hanno domandato se Insigne da quella partita fosse stato escuso sotto suggerimento dei giocatoti della Juve, ha dichiarato:

Ventura lasciò Insigne fuori contro la Svezia per decisione presa dagli juventini? Lo dimostrano i fatti che c’erano problemi nello schierare Insigne. Lo dissi pure prima della partita, come si fa a non schierare Insigne a Milano, davanti anche a 20-30mila napoletani? Quella sera era opportuno poi tecnicamente schierare brevilinei tra l’altro“.

Italia, Carlo Tavecchio sul problema legato ai giovani lanciato da Mancini

Giorni fa Carlo Tavecchio è tornato a parlare del momento della Federazione, parole riportate poi al quotidiano Tuttosport:

“Non condivido gli attacchi che sta ricevendo la FIGC, li trovo esagerati e fuori luogo. Il bilancio della FIGC è di 170 milioni, 130 ricavati con mezzi propri, gli altri soldi provengono dal Coni, quindi non vedo dove sia il problema. E poi ci sono i diritti tv che in questo momento stanno ricoprendo un ruolo fondamentale. La Serie A non la tiene in piedi Sky, bensì la gente e i tifosi che pagano il canone. I fatti confermano la mia tesi e cioè che la federazione non aveva bisogno di un commissario, ma di organizzazione. La Nazionale? Serve un limite agli stranieri, io avevo proposto a livello europeo un provvedimento che ponesse un limite di 5 per squadra. Ma niente. Se vogliamo cambiare qualcosa questa è la strada, se no rimarremo così per sempre”.

PER SEGUIRCI ANCHE SU GOOGLE NEWS, CLICCA QUI. 

Calciomercato24.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre ultime notizie seguici qui