Genoa, Lazaar spiega: “Affare sfumato all’ultimo secondo, mi sentivo già rossoblù. Gennaio? Magari”

| 22/08/2018 15:40

Genoa, Lazaar racconta come è sfumato l’affare che lo stava per portare tra le fila dei Grifoni

Ultime Genoa Lazaar/ Una delle più grandi beffe di questa sessione di mercato è stato senza dubbio il mancato passaggio di Achraf Lazaar al Genoa. Il terzino destro di proprietà del Newcastle è stato davvero a un passo dal Grifone, ma la trattativa è poi saltata all’ultimo secondo. Ecco il racconto integrale di quello che è successo ai taccuini della Gazzetta Dello Sport, fatto dallo stesso calciatore.

Notizie Genoa, le parole di Lazaar

“Ero volato a Milano e sono stato ad aspettare in hotel tutto il giorno, pronto a firmare il contratto: sembrava solo una formalità, ma all’ultimo minuto la trattativa è saltata. Peccato, perché avevo tanta voglia di ritornare in Italia e mi aveva fatto molto piacere l’interesse del Genoa, sarei stato davvero felice di tornare a giocare in Serie A dopo averlo fatto l’anno scorso nel Benevento. Il Genoa da anni si salva tranquillamente e lancia tanti giocatori. La ritenevo la piazza giusta per ripartire. Hanno una rosa importante e una tifoseria passionale, che mi ricordava Palermo. Poi c’è Perinetti che mi conosce bene. Il direttore ha creduto in me quando ero un ragazzino, lanciandomi nel grande calcio proprio con i rosanero. Anche Hiljemark, con cui ho giocato in Sicilia, mi aveva parlato benissimo dell’ambiente. Mi sentivo quasi già un giocatore rossoblù.

L’affare è saltato a pochi minuti dalla fine del mercato. Era praticamente fatta, tanto che venerdì mattina il Newcastle mi aveva autorizzato a volare in Italia. Dovevo solo firmare. Arrivavano diverse voci, ma verso sera le due società mi hanno comunicato, correttamente, che l’affare era sfumato. Spero di riconquistarmi uno spazio qui al Newcastle a questo punto. Lavorerò sodo per ritornare al top ed essere protagonista, se così non fosse mi guarderò intorno. Ovviamente l’Italia e la Serie A restano sempre nel mio cuore. Un ritorno di fiamma col Genoa a gennaio? Perché no? Conosco bene Ballardini, mi ha allenato a Palermo. Gli auguro di fare una grande stagione e magari a gennaio di essere già salvo”.


Continua a leggere