Tavecchio: “Ai Mondiali tifo Argentina. Esonerare Ventura? E con quali soldi lo sostituivo”. Le parole dell’ex presidente della Figc.

“La Figc? Credo che quanto prima serve restituire una capacità di governo a una federazione che non merita di essere commissariata”. Lo dice l’ex presidente della Federcalcio, Carlo Tavecchio, a margine dell’evento ‘Un goal al 90′- Quarta Categoria’ in corso al Senato. “Finché c’ero io non c’era un commissario – ha aggiunto – hanno capito dopo che bisognava fare un presidente. Se lo avessero fatto non ci sarebbe stato nessun problema”.

Le parole di Tavecchio

“Il Mondiale è una manifestazione che guardiamo tutti con grande nostalgia, sono quattro mesi che non dico nulla quindi significa che mi dispiace”. Continua Tavecchio, tornando sulla storica esclusione dell’Italia da Russia 2018. “Per chi tifo adesso? Considerato che sono mezzi italiani io tiferei per l’Argentina, ma…”, si è lasciato andare riferendosi alla crisi dell’Albiceleste. Tornando invece alla scelta di non sostituire il ct Ventura prima di Italia-Svezia, l’ex presidente Figc ha concluso: “E con i soldi di chi? Se erano i miei avrei fatto quello che volevo, ma con quelli pubblici non si può fare. Avevamo appena rinnovato il contratto aumentandolo. Mancini ct ? Ha esperienza notevole, la sua forza sta nei giocatori e dovrà essere capace di assemblarli, il resto conta poco”.