Spagna-Marocco, la Roja vuole prendersi la vetta del girone

Spagna-Marocco, il risultato | Andèr in scena alle ore 20:00 alla Kazan Arena l’ultima gara del girone B. La Spagna di Hierro cerca la vetta del girone aspettando l’atro match tra Portogallo e Iran che si sfideranno in contemporanea. Compito poco probante per la Roja che sfida il Marocco già eliminato. L’Iran, invece, può ancora centrare la qualificazione battendo il Portogallo.

Gli spagnoli, in caso di vittoria o pareggio passerebbero alla fase a eliminazione diretta della Coppa del Mondo FIFA (WC) per la nona volta nella sua stora. La formazione di Diego Costa, capocannoniere degli spagnoli, proverà a vincere in goleada per trovarsi in vantaggio nella differenza reti nel caso in cui il Portogallo battesse l’Iran. Il Marocco, tuttavia, proverà a resistere soprattutto per le ragioni storiche che accomunano i due stati confinanti.

Gli unici due recedenti tra le due squadre si sono giocati nel 1961, quando la Spagna batté il Marocco per 1-0 in trasferta e per 3-2 in casa in uno spareggio di qualificazione ai Mondiali in Cile del ’62.

Spagna-Marocco: formazioni ufficiali

Spagna (4-2-3-1): De Gea; Carvajal, Pique, Ramos, Jordi Alba; Busquets, Thiago Alcantara; Silva, Iniesta, Isco; Diego Costa.

Marocco (4-2-3-1): El Kajoui; Dirar, Saiss, Da Costa, Hakimi; El Ahmadi, Boussoufa; Amrabat, Belhanda, Ziyech; Boutaib.

La cronaca di Spagna-Marocco

Una Spagna in grandissima sofferenza riesce comunque a passare agli ottavi di finale, come prima del girone. L’appuntamento per i ragazzi di Hierro è per domenica alle 16 contro la Russia. Al 14′ Sergio Ramos non si capisce con Iniesta e Khalid Boutaïb si avventa sulla palla. Lanciato verso la porta, l’attaccante infila De Gea con il sinistro. Ci pensa Don Andres a pareggiare i conti pochi minuti dopo: l’attaccante riceve palla in area di rigore, salta l’uomo e mette una palla perfetta che Isco spedisce sotto la traversa. Ma questa è la serata delle sorprese: all’81’, su calcio d’angolo battuto da Fajr, si avventa En-Nesyri che di testa trafigge De Gea. Il risultato che arriva da Iran-Portogallo non impensierisce le Furie Rosse, se non per il rischio di passare come seconde, ma queste trovano comunque il pareggio, sempre su azione da calcio d’angolo, con un tacco da Aspas da distanza ravvicinata. La Spagna è prima, agli ottavi troverà la Russia.