La Sampdoria, come tutte le squadre in Serie A, sta già pensando in maniera importante all’avvento del calciomercato

In questo caso urge sostituire Dennis Praet, promesso sposo alla Juventus, ma attenzione all’inserimento dell’ultimo minuto da parte dell’Inter di Luciano Spalletti. 

Il nome caldo è quello di Soriano, vecchia conoscenza del calcio italiano e proprio della Sampdoria. Il centrocampista italiano nell’estate del 2016 è passato al Villareal dove ha offerto ottime prestazioni nella prima stagione, male invece nella seconda. A Genova aveva lasciato un bel ricordo viste le 145 presenze condite anche da 15 reti. Addirittura nel primo anno al “Sottomarino Giallo” aveva attirato l’attenzione del Barcellona dopo 43 partite e 11 gol.

Ci pensano sia l’Inter che l’Atalanta

Dopo la seconda stagione invece il suo nome è tornato a ruotare in orbite medie, non più all’altezza di grandi club come il Barça. Ci aveva pensato l‘Inter, mentre l’Atalanta sembra ritenerlo il perfetto sostituto di Cristante in caso di partenza del centrocampista, e ora anche la Sampdoria starebbe valutando la possibilità di un suo ritorno. Ovviamente, la possibilità di rivedere Soriano a Genova è legata ad una serie di vincoli. I costi della trattativa sono alti: Soriano venne acquistato dal Villarreal per 14 milioni, ora potrebbe partire per 10-12.

Altro nodo importante è quello dell’ingaggio, secondo quanto riportato dal Secolo XIX. Il centrocampista scuola Bayern attualmente percepisce circa 1,8 milioni di euro a stagione, ed ha un contratto sino al 2021. Per la Samp è una cifra troppo elevata, Soriano dovrebbe eventualmente ridursi l’ingaggio per confezionare il gran ritorno a Genova.