Udinese-Inter, Spalletti ha parlato ai microfoni di Sky Sport dopo la netta vittoria contro i friulani, che rilancia i nerazzurri nella rincorsa Champions.

Udinese-Inter, Spalletti

Udinese-Inter, Spalletti | Il tecnico dell’Inter, Luciano Spalletti, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Sky Sport al termine della gara contro l’Udinese. Vinta dai nerazzurri con un netto 0-4 alla Dacia Arena. “Il nostro difetto e’ quella che dovremmo esibire sempre le nostre qualita’, non che ci debba essere qualcosa a costringerci a farlo. Rafinha nota lieta? Certo, ci ha fatto vedere quello che ha. In allenamento spesso glielo dicevamo, ma un gol quando lo fai? Il mio futuro? Il contratto ce l’ho, non capisco quale sia il problema. E’ un dato di fatto che l’Inter sia cresciuta, che sia piu’ squadra in tante cose. Oggi c’era da vedere la reazione dopo una sconfitta come quella contro la Juve. Dobbiamo anche vedere come andra’ questo finale contro due squadre che sanno giocare a calcio come Sassuolo e Lazio. Dare certezze sul mio futuro? Date quello che vi pare…”.

Le parole di Spalletti

“Restare nonostante il quinto posto? Non voglio tirare acqua al mio mulino, ma e’ corretto che Rafinha e Cancelo abbiano dato qualcosa che ci mancava prima. La societa’ e’ stata brava ad andarli a prendere. Cancelo si e’ infortunato e quando ha ripreso la squadra stava andando bene, poi lui ha un carattere un po’ particolare. E anche Rafinha veniva da un infortunio e c’e’ stato bisogno di tempo. Non capisco l’imposizione del quarto posto dal punto di vista del lavoro. Lo puoi anche perdere, ma dipende come. La valutazione va fatta su quello che si vede e si vedra’ in queste ultime due partite. Non vedro’ Lazio-Atalanta, devo andare in viaggio. Ma resto del mio avviso. Se le vinciamo tutte siamo in Champions”.