Il tecnico dei giallorossi, Eusebio Di Francesco, è intervenuto ai microfoni di Premium Sport nell’immediato post-partita di Roma-Chievo Verona

roma di francesco

Roma Chievo Verona Di Francesco | Il tecnico ha sorriso all’ottima prestazione dei giallorossi, riusciti a vincere con un parziale rotondo nonostante abbiano giocato con un uomo in meno per 30 minuti. Ovvio quindi, che il pensiero possa andare alla gara di martedì sera contro il Liverpool: “Ora dobbiamo recuperare le energie nervose e fisiche e uscire dal campo avendo dato il massimo con la convinzione di poterlo ribaltare, in passato ci siamo riusciti e perché non riproporlo? Io ci credo, è il mio slogan e sono convinto che faremo una grande prestazione anche dal punto di vista emotivo”.

Parole al miele anche per Schick, autore per stessa ammissione del ceco della sua miglior partita in giallorosso: “L’ho tolto per una questione tattica, stavamo sul 2-0, eravamo in 10 e mancava mezz’ora, ho fatto un 4-4-1 e l’ho tolto per avere equilibrio. In 10 abbiamo mostrato lo stesso gamba, mi piace perché la squadra voleva fare questa prestazione, sono entrati in campo con il viso giusto come dico io. Sono contento per Schick, ha dimostrato che può giocare anche in questo sistema di gioco chiaramente con caratteristiche differenti rispetto ad altri giocatori. In 10 potevo anche togliere Dzeko, però vi dico che Schick è veramente cresciuto bene, lui ha continuità di corsa e sono contento di averlo come arma in più. Tifare Juventus? Penso sia normale, le altre ci hanno gufato.  Prima dobbiamo guardare noi stessi”.