Per il Genoa, ormai quasi salvo, è già tempo di calciomercato: ne ha parlato Giorgio Perinetti, dg dei rossoblu, ai microfoni di Premium Sport

calciomercato genoa

Calciomercato Genoa | Il dirigente genoano ha toccato i 3 argomenti caldi in casa rossoblu: Ballardini, Perin e il calciomercato in entrata. Ha proposito del mister il dirigente non si è sbottonato troppo ma si è dimostrato fiducioso: “Non dico niente, l’ha detto lui, che ne parleremo solo quando sarà arrivata la salvezza. Bisogna guardare al presente altrimenti non si può fare. Scelta su Ballardini? Sarà la società a decidere, poi ovvio che le cose si fanno in due. Il presidente ha detto che una scelta è stata fatta e condivido la posizione di non parlarne. Ha fatto un’impresa straordinaria ed è giusto che il Genoa lo riconosca. Lapadula ha recuperato dopo un difficile inizio, non segnava e s’innervosiva. Medeiros ha bellissime qualità, ha fatto fatica all’inizio, nell’adattarsi, una squadra non si costruisce su un giocatore. Lui ha inventiva, un tiro letale e farà bene”. 

“Perin? Visto che Reina si è accordato con un’altra squadra dovrebbe parlarne il Napoli del suo prossimo portiere. Per noi tenere Perin sarebbe un vantaggio tecnico e un orgoglio ma noi non possiamo garantire la Champions. Il prezzo? Lo fa la volontà dell’acquirente, se vuole a tutti i costi il giocatore. La molla per il salto di qualità? Dipenderà dai giocatori, da chi resta, quest’anno c’è il 3-5-2 ma possiamo anche cambiare per il futuro e quindi arriveranno altri tipi di giocatori magari”.