Notizie Napoli, le parole di Sarri dopo la vittoria sulla Juventus

Maurizio Sarri, tecnico del Napoli, ha parlato a Premium Sport dopo il successo sulla Juventus:Napoli-Udinese, Sarri

Ultime Napoli, parla Sarri

“Non è stata la gara perfetta. Dovevamo alzare il ritmo. Venire qui e fare la partita mettendo la Juventus in condizione di giocare solo in ripartenza è difficile per tutti. Non abbiamo concesso niente. Solo palle ferme. La vittoria è arrivata come logica conseguenza.

Koulubaly ci crede? Io per ora mi sono divertito. Abbiamo fatto contenti i nostri tifosi. Sono straordinari. Io sono soddisfatto, ma la Juventus è avantie non cambia quasi niente. Ora pensiamo a Firenze senza fare voli. Le possibilità sono pochissime.

Fino al “Palazzo”? Questo presuppone che la Juve rappresenti il potere, non è un’affermazione mia. Vincere qui è stupendo e difficile i nostri tifosi sono soddisfatti. Dobbiamo essere lucidi ma è solo una singola soddisfazione. E’ chiaro che la Juventus rappresenta il potere dal puno di vista dei risultati. E’ prima in classifica, è il potere tecnico e anche qualche altro. E’ la squadra simbolo ed è la squadra più forte. Quando si vince c’è soddisfazione.

Non ascolto suggerimenti perchè non guardo e non leggo nulla. Ascolto solo le indicazioni di mio nipote. Era una bestemmia venire qui e cambiare un calcio che ci ha portato qui. Era inaudito pensare di cambiare. C’era una mezza intensione di cambiare negli ultimi minuti ma la densità fatta da loro ci ha sconsigliato di rischiare l’inferiorità numerica.

Gesto nel pre-partita? Non erano tifosi della Juventus ma era un gesto per chi sputava sul pulmann e chi ci insultava perchè napoletani”.