Eusebio Di Francesco, allenatore della Roma, è intervenuto in occasione della conferenza stampa in vista della partita di domani contro il Barcellona

Queste le dichiarazioni dell’allenatore giallorossoroma di francesco

“Non ho mai detto che ci alleniamo male, semplicemente siamo poco cinici in molte situazioni. Lo siamo stati anche con il Barcellona, adesso tocca fare un miracolo con i blaugrana. Con la Fiorentina abbiamo creato moltissimo ma alla fine abbiamo perso. Domani dovremo fare una grande prestazione per rispetto nei confronti dei nostri tifosi. In allenamento se non hai cattiveria, lo riporti anche in partita. I ragazzi, a partire dal Barcellona ma anche contro la Fiorentina, sono mancati nel cinismo, che non si compra al supermercato, ma non nell’atteggiamento di squadra”.

Sul turnover e la mentalità..

Turnover? No, giocheranno i migliori e non potrebbe essere altrimenti. Dobbiamo crederci, se no è proprio inutile giocare domani. La mentalità la dobbiamo costruire a casa nostra, dentro a Trigoria. Poi penso spesso di ‘mentalità vincente’, qui abbiamo vinto pochissimo e dunque non c’è mai stata. Si crea col tempo, con un senso di appartenenza e con la continuità nel lavoro. Tu puoi trascinare la gente con i risultati, non con le chiacchiere.

I risultati discontinui, che ci portiamo dietro da tempo, sono il motivo che blocca questa mentalità, non le chiacchiere della città o dei media. Dobbiamo trascinare l’ambiente con i risultati. Potrebbe essere la giornata giusta per Schick, perché ha il senso del gol e potrebbe essere anche lui della partita. Poi vediamo le risposte di Under nella rifinitura, oggi valuteremo definitivamente le condizioni. Sarà comunque tra i convocati. Perotti invece sarà out e speriamo di recuperarlo per il derby“.