Morte Astori, Walter Sabatini: “Ragazzo per bene, non mi ha mai perdonato il non riscatto alla Roma”

Walter Sabatini, ex ds della Roma e dirigente dell’Inter,  ha svelato un retroscena di mercato su Davide Astori nel corso di un’intervista concessa a Il Romanista:

Morte Astori, parla Sabatini

“Dopo il mio interesse per la Roma, non ebbe dubbi e la cosa si concluse in un attimo. Ricordo quel giorno era felicissimo , tra l’altro avrebbe ritrovato il suo amico e compagno Nainggolan.

Tuttavia la Roma e i tifosi lo bocciarino subito. Non me l’ha mai perdonato il fatto che non lo avevo riscattato per la Roma. Quando glielo dissi ci rimase malissimo. Gli spiegai anche che avevo provato a trattare con il Cagliari per il rinnovo del prestito, ma che non c’era stato niente da fare.

Lui voleva rimanere nella capitale e vide in me la causa della mancata conferma. Ce l’aveva con me. Non gliene ho mai fatto una colpa, io Davide me lo sarei tenuto. Oltre che un ottimo giocatore, era un ragazzo per bene. Fosse rimasto, avrebbe avuto il tempo e il modo per far ricredere anche una piazza esigente come quella giallorossa”.

Calciomercato24.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre ultime notizie seguici qui