Torino, Mazzarri: “Abbiamo lavorato tanto ma il primo tempo non mi è piaciuto”

Walter Mazzarri, tecnico  del Torino, ha parlato nel corso di un’intervista concessa a  Sky Sport dopo il successo sul Cagliari:Torino Mazzarri

Ultime Torino, le parole di Mazzarri

“Avrei preferito farne magari uno oggi e gli altri nelle altre sfide. A parte la battuta, era ora: abbiamo lavorato tanto, abbiamo cambiato modulo. All’inizio era andata bene con l’altra strada tattica, poi son venute fuori delle difficoltà. Anche oggi, il primo tempo non mi era piaciuto per nulla. Poi dopo il primo gol e alcune modifiche, la squadra si è scrollata di dosso la paura e si è visto. Forse c’era un blocco dopo il derby perso e forse ora ci siamo sbloccati”.

Mazzarri su Liajic

 “Avevo messo Baselli all’inizio lì e si è fatto subito bene. Si capiva che potevamo reggere con questo assetto più giocatori offensivi. Ma ci servono gli equilibri, la solidità, altrimenti perdi. Al contrario, prima o poi le occasioni arrivano.

Bisogna continuare a lavorare come abbiamo fatto come durante la sosta. E, soprattutto, bisogna ripetere questo secondo tempo. Il Cagliari mette in difficoltà tutti a casa sua, non dimentichiamolo.

Ljajic? Viene sempre rimpianto chi non gioca. Poi, quando li fai giocare, vieni criticato. Adem ha capito quello che voglio e, con questo assetto, probabilmente si riesce a reggere meglio giocatori di maggior qualità. Mi piace anche il 4-3-3, l’ho fatto anche in Inghilterra, ma bisogna calibrare tutto. ci vuole un po’ di tempo per trovare i giusti equilibri”.