“La Lega Serie A ha la responsabilità di indicare, se ritiene, un candidato anziché un altro. Se nessuno si esprime, votare con tre candidati è sbagliato. Se invece la Lega Serie A, ascoltati tutti, si fa un’idea e la esprime, può darsi che coaguli tutti”. Così il presidente dell’Associazione degli arbitri, Marcello Nicchi, dopo le consultazioni con i rappresentanti della Serie A.

var, nicchi

“Se si arriva alle elezioni con tre candidati, gli arbitri al primo turno non voteranno – ha annunciato Nicchi –. Se poi se ne scelgono due, può darsi che si converga tutti. Ci vuole un presidente federale forte: per fare le riforme serve la condivisione di tutti. La soluzione va trovata ormai all’interno di queste probabili coalizioni, candidature esterne sono fuori tempo e pericolose. Dopo queste consultazioni, spero che qualcuno faccia un passo avanti e qualcuno un passo indietro. Altrimenti ci vediamo a Roma il 29 gennaio e chi più ne ha, più ne tiri”.