Maurizio Sarri, tecnico del Napoli, ha parlato a Premium Sport dopo la sconfitta contro il Feyenoord:

LE PAROLE

“Ci siamo fatti condizionare pesantemente dalle notize dall’Ucraina. Ma questo è un errore. Doveva essere un allenamento stupendo, anche se la nostra partita era inutile. Dobbiamo crescere e lavorare mentalmente. Ora non pensiamo all’Europa League, mancano due mesi ma sicuramente l’affronteremo con grande motiviazioni.

Non abbiamo grande storia europea, dobbiamo giocarla e onorarla. Ora però testa al campionato. Voglio finire l’anno bene risolvendo qualche problema. Abbiamo supremazia territoriale ma non chiudiamo le partite. Abbiamo qualche problema offensivo anche se abbiamo preso gol stupidi. Ma avanti non vedo determinati movimenti”.