Milan, Fassone: “Mi ha colpito molto Borini fin qui. Europa League? Vogliamo arrivare in fondo”

| 17/11/2017 00:30

Marco Fassone, dirigente del Milan, ha risposto a varie domande dei tifosi rossoneri tramite i social. Ecco quanto raccolto dalla nostra redazione.

Le parole di Fassone

Sulle differenze fra i presidenti italiani e quelli stranieri: “Professionalmente mi sento fortunato, ho trovato proprietà e presidenti diversi che mi hanno fatto crescere. Questa è la situazione più anomala, c’è una proprietà meno presente e meno visibile. In Inghilterra per esempio non sanno quasi mai chi è il presidente della società perché è tutto in mano ai manager. La proprietà, con me, è presente tutti i giorni, quotidianamente. Se siamo bravi si può davvero lavorare bene”..

Sul progetto Milan China: “E’ un’avventura importante. Sono serviti tempi burocratici lunghi, diciamo che opera da un mese. Per ora abbiamo uno sponsor, nel semestre da gennaio a giugno sono previsti i primi ricavi importanti”.

Sul Napoli: “Da un punto di vista tecnico è stata preparata con la consapevolezza di affrontare un avversario straordinario. In certe gare i nostri ragazzi danno qualcosa in più, credo che sarà una partita bella ed entusiasmante”.

Sui giocatori che più hanno colpito: “In realtà qualcuno sta rendendo al di sotto ma arriveranno tutti. Posso dire Borini, ma anche Ricardo Rodriguez. Il primo si sta dimostrando per qual che è, un grande giocatore. Rodriguez sta facendo bene anche con la Svizzera”.

Sulla classifica: “Credevamo che per arrivare al quarto posto servissero 71-72 punti. Siamo 3-4 punti sotto la tabella che ci eravamo prefissati, ma le squadre davanti stanno andando fortissimo. Per questo magari servirà qualche punto in più per il quarto posto”.

Sull’Europa League: “Per noi è una competizione interessante, ha un finale dorato che porta in Champions e perché non il Milan non l’ha mai vinta. Ce la giochiamo fino in fondo, così come in campionato”.

Sulla partita che vorrebbe rigiocare: “Ce ne sono alcune. Se ne devo scegliere una dico il derby, abbiamo fatto un bellissimo secondo tempo ed è stata una mazzata. Almeno quei 45 minuti vorrei rigiocarli”.


Continua a leggere