Ecco la nuova UEFA Nations League: l’Italia sarà nella Lega A

| 11/10/2017 22:10

Griglia, regolamento e date: tutto sulla nuova competizione per Nazioni organizzata dalla UEFA dopo il Mondiale  2018.

Ecco la Nuova Nations League

L’Italia sarà in “Lega A”, con Germania, Belgio, Portogallo, Spagna, Francia, Inghilterra, Svizzera, Polonia, Islanda, Croazia e Olanda: le migliori, in pratica. La Nations League sarà il nuovo torneo continentale con cadenza biennale che scatterà nel 2018: funzionerà con promozioni e retrocessioni tra una Lega e l’altra, mettendo anche in palio dei posti per l’Europeo 2020. La Uefa ha annunciato la griglia delle quattro leghe del torneo in cui sono state divise le 55 nazionali europee, vediamo quali sono e come funzioneranno.

La Lega A

Germania, Portogallo, Belgio, Spagna, Francia, Inghilterra, Svizzera, Italia, Polonia, Islanda, Croazia, Olanda. 
Le squadre verranno suddivise in quattro gruppi da tre, con le vincenti dei rispettivi gironi che accederanno alla fase finale della Nations League (semifinali, finale terzo posto e finalissima primo posto) che si giocherà nel giugno 2019 per decretare la nazionale vincitrice della competizione. La nazione ospitante della fase finale verrà scelta nel dicembre 2018 tra le quattro finaliste. Le quattro ultime dei gironi retrocederanno nella Lega B per l’edizione del 2020.

Le Lega B

Austria, Galles, Russia, Slovacchia, Svezia, Ucraina, Repubblica d’Irlanda, Bosnia-Erzegovina, Irlanda del Nord, Danimarca, Repubblica ceca, Turchia.
Le quattro vincitrici dei gironi (sempre da tre) verranno promosse in Lega A, mentre le quattro ultime retrocederanno in Lega C nell’edizione 2020. Le prime quattro in classifica non qualificate a Euro 2020, giocheranno gli spareggi nel marzo del 2020 per un posto nella fase finale.

La Lega C

Ungheria, Romania, Scozia, Slovenia, Grecia, Serbia, Albania, Norvegia, Montenegro, Israele, Bulgaria, Finlandia, Cipro, Estonia, Lituania. 
Le squadre verranno suddivise in un girone da tre e tre da quattro. Le quattro vincitrici dei gironi verranno promosse in Lega B, mentre le quattro ultime retrocederanno in Lega D per l’edizione del 2020.

La Lega D

Azerbaigian, Macedonia, Bielorussia, Georgia, Armenia, Lettonia, Far Oer, Lussemburgo, Moldova, Kazakistan, Liechtenstein, Malta, Andorra, Kosovo, San Marino, Gibilterra. 
Le squadre verranno suddivise in quattro gruppi da quattro, con le quattro vincenti dei gironi che verranno promosse nella Lega C per l’edizione del 2020.

Un pass per l’Europeo

Le prime quattro in classifica di ogni lega, non qualificate a Euro 2020, giocheranno gli spareggi nel marzo 2020 per un posto nella fase finale del torneo continentale. Russia e Ucraina non saranno sorteggiate nello stesso girone. Lo stesso criterio sarà applicato per Armenia e Azerbaigian se al momento del sorteggio dovessero vigere le attuali decisioni del Comitato Esecutivo Uefa.

Continua a leggere