Torino, il gruppo si stringe attorno a Niang dopo la prestazione nel derby

Il Torino si compatta attorno a Niang

Rinforzo di spicco voluto da Mihajlovic, M’Baye Niang non ha ancora convinto l’ambiente torinista. Anche con la Juventus la prestazione dell’ex Milan è stata deludente nonostante sia stato il giocatore più pagato dell’epoca Cairo. E visto che il Toro è un gruppo molto compatto tutti si sono stretti attorno al compagno in palese difficoltà. Da capitan Belotti a De Silvestri che è uno dei leader. Silenzioso fuori ma incisivo all’interno dello spogliatoio. Eppoi Moretti e Ljajic, altri due che contano. Lo zoccolo duro del Toro, quello che carica chi non riesce a fare bene, è sceso in campo per aiutare il compagno M’Baye a ritrovare se stesso.
Mihajlovic ha deciso di seguire la linea morbida nei confronti di un giocatore che ha voluto a tutti i costi. Di conseguenza nella sfida casalinga contro il Verona, da vincere e basta, lo riproporrà dal primo minuto con la fondata speranza che si possa sbloccare. Anche i dirigenti, a partire da Cairo, hanno metabolizzato la brutta sconfitta nel derby. 

Fonte: Tuttosport