Udinese, Carnevale: “In Premier possiamo spendere di più, ma Udine è una garanzia”

| 29/04/2017 09:21

Udinese, le parole di Carnevale

Udinese, probabilmente l’esempio più importante e vivo di quanto il management sia fondamentale nel calcio. Vietato parlare di miracolo sportivo. Quella dei Pozzo è una realtà che si basa su duro e serio lavoro. In primis quello di scouting, coordinato da Andrea Carnevale. Ecco le sue parole a Repubblica.

«Ad Udine tenevamo monitorati i campionati di tutto il mondo. Oggi con Wyscout, ed altri programmi simili, è cambiato tutto. Servono informazioni su un terzino brasiliano? Si digita il nome e in pochi secondi si scopre tutto di lui e lo si vede giocare. Il problema è che tutti ce l’hanno e lo usano e quindi tutti possono vedere chiunque. Quindi la concorrenza è aumentata sensibilmente. Di fatto la nostra sala di registrazione, che aveva fatto dell’Udinese un’eccelenza assoluta, l’abbiamo dovuta mandare in pensione».
«Così, abbiamo dovuto sopperire in altro modo. Siamo presenti, coi nostri osservatori, a tutte le rassegne internazionali. Ma dobbiamo imparare ad accontentarci dele seconde o terze scelte. Se su un giocatore che stiamo guardando ci sono, faccio per dire, il Manchester City e il Liverpool, è chiaro che noi, come Udinese, dobbiamo farci da parte. Oggi tutti vogliono andare in Premier. Una volta magari l’Udinese arrivava prima su un giocatore e se lo prendeva. Adesso è più difficile».
«Col Watford possiamo spendere di più. Io lavoro per entrambi i club, la macchina, diciamo così, parte sempre da Udine, ma ci sono giocatori di fasce diverse; noi sappiamo che in Inghilterra possiamo cercare giocatori più costosi. In ogni caso cerchiamo in un calciatore il talento, la crescita in prospettiva».
«Poi bisogna investire sugli aspetti tecnici, ma anche sulle strutture, fondamentali. Il Friuli prima del restyling sembrava un carcere. Oggi è un gioiello. Un giocatore viene qui molto più volentieri. E poi sa che all’Udinese si fermerà 2-3 anni, per poi andare in una grande».

Continua a leggere