Milan, Montella: “Difficile affrontare il Crotone ora. De Sciglio deve accettare i fischi”

| 29/04/2017 14:30

Vincenzo Montella, tecnico del Milan, ha presentato la sfida contro il Crotone nel corso di un’intervista concessa a Milan TV

Ultime Milan, le parole di Montella a MilanTV

“Domani la partita si giocherà sotto l’aspetto mentale secondo me. Ci sono troppe distrazioni e questo non mi piace. Spero che ci sia la volontà di tutti di pensare solo ad oggi e quindi all’Europa League. Bisogna isolarsi dalle voci di mercato. Lo hanno detto anche Fassone e Mirabelli. Sono loro che parlano con gli agenti, che fanno il loro gioco, ma noi non dobbiamo pensarci.

Il Crotone ha fatto 10 punti in 4 partite. Voterei Nicola come allenatore dell’anno, hanno grande temperamento. Ci sono partite che valgono un po’ più delle altre, proprio come questa.

Mi complimento con loro. Difficile affrontarli, ma pensiamo a noi. Con una vittoria domani recuperiamo due punti e c’è ancora lo scontro diretto.

Romagnoli? Alessio non è a disposizione, non vogliamo rischiare. Locatelli? Difficile giocare a San Siro che a Crotone. Le misure del campo sono le stesse, quindi non ci sono problemi.

Squadra? a vedo bene, mettiamo mettiamo benzina tutti i giorni. A questo punto del campionato la differenza la fa l’aspetto mentale“.

Montella in conferenza stampa

Il tecnico ha poi commentato i fischi a difensore De Sciglio in conferenza stampa.

“Credo che un calciatore debba accettare dei fischi qualora vengano dimostrati con civiltà al campo. Uno spettatore ha tutto il diritto di manifestare il proprio disappunto. Ci sta che un allenatore e un giocatore vengano fischiati, stavamo perdendo con l’Empoli. De Sciglio è un patrimonio del Milan”.


Continua a leggere