Izzo, la pena può solo diminuire: ecco il motivo

| 22/04/2017 08:46

Niente appello della Procura Figc contro Armando Izzo (difensore del Genoa e della Nazionale). L’ex Avellino è stato squalificato 18 mesi a causa della doppia omessa denuncia di Modena-Avellino e Avellino-Reggina. Sorpresa perché l’accusa aveva chiesto addirittura 6 anni di stop e la preclusione. Secondo quanto riportato da La Gazzetta dello Sport i giudici hanno fatto breccia le argomentazioni dell’avvocato Antonio de Rensis. Richiamate nelle motivazioni che hanno ridimensionato le colpe del giocatore.

No al ricorso su Izzo

Conclusioni che hanno smontato le certezze della Procura: no al ricorso su Izzo, Avellino (punito col -3 invece del -7) e gli altri assolti (Pisacane in primis). Ora le pene potranno solo diminuire: per Izzo facile prevedere uno stop di 7-8 mesi. In appello, entro maggio, il genoano sarà difeso dal legale Mattia Grassani perché De Rensis ha lasciato l’incarico dopo una lite con Preziosi: vedute diverse sulla linea da tenere nell’udienza decisiva.


Continua a leggere