In Francia sono sicuri: anche l’Olympique Marsiglia è sulle tracce di Defrel. L’Equipe addirittura gli dedica un approfodimento, con 10 cose (più o meno fondamentali) da sapere sul giocatore.

Altri interessi

Piccolo miracolo di Di Francesco,  che l’ha trasformato in una prima punta vera, Defrel è da ormai 1 anno e mezzo al centro del mercato, non solo italiano. Oltralpe approfondiscono il suo passato, che poteva portarlo molto lontano dal calcio: quando a 18 anni giocava al Chatillon, aveva ben altri interessi. Il giocatore attualmente viene seguito anche da altre squadre.

Talento sprecato

Si allenava poco, preferiva il club e gli amici al campo da gioco, tanto che il suo allenatore dell’epoca parlava di un “talento sprecato”. Al punto da cacciarlo ad un certo punto, visto che non riusciva a finire una partita. “Quando gli dicevo di allenarsi, mi rispondeva che il calcio era un divertimento. L’ho allontanato ma poi sono stato contento di riprenderlo”.