Con Kalinic tentato fortemente dalla proposta fattagli pervenire dai cinesi del Tianjin di Fabio Cannavaro, la Fiorentina, oltre a fremere per la prospettiva di incassare la cifra da urlo di 50 milioni di euro, è consapevole di dover iniziare a guardarsi attorno per cercare un sostituto all’altezza ed in grado di non far rimpiangere, specie nel cuore dei tifosi, il bomber croato, anima dello spogliatoio ed idolo del Franchi. Al momento la soluzioni che più delle altre stuzzica le fantasie della dirigenza fiorentina è quello di Simone Zaza.

Zaza-Fiorentina, spuntano i primi dettagli

E’ di fatto terminata l’esperienza di Simone Zaza in Inghilterra ed ora l’ex Sassuolo deve guardarsi attorno in cerca di nuovi porti a cui approdare. Si era parlato a lungo di Napoli, che poi ha preso Pavoletti, e di Valencia, ma dopo l’esonero di Prandelli è saltato tutto. Nelle ultime ore è stato accostato anche al Genoa, ma è fuori dai parametri societari. Per questo motivo in pole per lui adesso ci sarebbe proprio la Fiorentina che, qualora Kalinic dovesse cedere alle lusinghe orientali, sarebbero pronti ad offrire alla Juventus, che ancora ne detiene il cartellino, come soluzione quella del prestito con diritto di riscatto fissato a 20 milioni. A riportarlo è l’edizione odierna di TuttoSport.