Bloccato il mercato in uscita del Napoli, di chi è la colpa? Dell’Atalanta, che vuole blindare la permanenza di Alberto Grassi. Con la cessione vicina di Roberto Gagliardini, il club bergamasco vuole tutelarsi trattenendo il centrocampista che voleva cambiare aria per trovare più spazio. Il Napoli aveva acconsentito al passaggio all’Empoli di Alberto, che aveva dato il sì al club che allena Martusciello. La società toscana a sua volta aveva ‘promesso’, con il placet del club partenopeo che ne detiene il cartellino, Maiello al Frosinone. Tutto bloccato e rimandato, è colpa di Gagliardini e dell’Atalanta.

MERCATO IN USCITA ‘BLOCCATO’?

Ai microfoni di Sportitalia, durante Speciale Calciomercato, è intervenuto Alfredo Pedullà, collega esperto di mercato:

“Grassi per il momento, e sottolineo per il momento, non si sposta da Bergamo. Partendo Gagliardini hanno bisogno di un altro centrocampista. Alberto Grassi è un promesso sposo dell’Empoli dal 10 dicembre, così come Maiello dell’Empoli è un promesso sposo del Frosinone: l’Empoli l’ha liberato e c’è anche il placet del Napoli”. Per quanto riguarda Raffaele Maiello, il Frosinone avrebbe già l’accordo con l’Empoli, mentre si attende l’ok del club di De Laurentiis per chiudere l’affare.