Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus, ha rilasciato alcune dichiarazioni in occasione della conferenza stampa in vista della partita di domani contro la Lazio valevole per la Supercoppa. Queste le sue sensazioni.

Le parole di Allegri

Che gara mi aspetto?

“La Lazio è una squadra con grandi qualità, bisogna avere rispetto perché hanno fatto un grande campionato. Bisogna evitare ciò che è successo due anni fa, ovvero iniziare male. Bisogna avere equilibrio e centrare gli obiettivi, arrivare a marzo e lottare per tutto. Coppa Italia, Champions e campionato. Dobbiamo entrare in campo con la rabbia post-Cardiff”.

Sugli arrivi

“La società sta lavorando per il futuro, sta dando continuità ad una squadra già forte. I giovani devono fare un percorso diverso, devono capire dove sono arrivati e che mondo è la Juventus. Capire che ogni palla che si gioca nella Juve è una palla importante”.

Capitolo formazione

“Ho ancora 3 o 4 dubbi, sarà un casino dirvela ora (ride ndr)! Higuain gioca, Dybala gioca, Mandzukic gioca, pure Buffon! Ho ancora dubbi si”. Durante l’estate si parla tanto perché non ci sono le partite. La Juventus viene da sei stagioni in cui ha vinto sei scudetti e perso due finali di Champions League. Però bisogna essere contenti di essere stati in grado di arrivare in fondo. Dobbiamo ripartire con la rabbia giusta”.

Le critiche ricevute in estate?

“Prendere le legnate contro il Tottenham ci è servito per arrivare al meglio alla partita di domani. Perché domani servirà una grande partita, perché giochiamo contro una buona squadra. Sarà una partita difficile, servirà la vera Juventus. Domani sarà una partita con il punto interrogativo”.

La Supercoppa meglio agosto o a Natale?

“Giocarla a dicembre rischi di avere giocatori squalificati, questa è una partita dove le condizioni delle squadre non sono ottimali e per questo servirà ancora più cervello”.