Juventus, ancora una ricaduta 🚨: si allungano i tempi di recupero

Annuncio ufficiale della Juventus, che lo esclude dai convocati a causa di un altro infortunio: le ultime su condizioni e tempi di recupero.

infortunio chiesa condizioni
Pogba, Chiesa e McKennie, calciomercato24.com (LaPresse)

Prima la Juventus? O prima la carriera? Non è mai facile scegliere, nel calcio come nella vita. Di regola i due interessi dovrebbero mirare sempre nella stessa direzione. A volta capita che siano più distanti (qualcuno ha detto Pogba?) ma nel caso in esame le cose non stanno così. L’infortunio di Federico Chiesa ha avuto un grande impatto sulla stagione della Juventus.

Nelle ultime settimane, dopo un calvario iniziato lo scorso gennaio con la rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio, sembra aver recuperato la forma migliore. Ed il suo minutaggio, seppur non ancora esaltante, faceva comunque ben sperare: circa in quarto d’ora in campo contro PSG ed Inter sono bastati per riaccendere la speranza dei fan.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> La più grande occasione per i bianconeri nasce da un’umiliazione storica

Juventus, ancora un infortunio per Chiesa: condizioni e tempi di recupero

Ed invece già nel pomeriggio l’annuncio di Allegri su Chiesa ha fatto tremare i tifosi della Juventus: “Federico sta recuperando, poi è chiaro che durante il periodo di recupero di infortunio così pesanti sia possibile incorrere in qualche rallentamento”. Parole queste che hanno subito infervorato i tifosi bianconeri, che soprattutto su Twitter si sono lanciati in attacchi verso lo staff medico: “Con Chiesa nelle mani di Folletti e compagni, cosa vi aspettavate?”, si chiede Giorgio. Più perentorio il profilo di Del: “Da infortuni del genere non si torna più come prima“.

La verità è arrivata solo qualche ora dopo e ha confermato le preoccupazioni dei supporter bianconeri: Federico Chiesa non giocherà Verona-Juventus a causa del solito infortunio. Il nome del figlio d’arte di Enrico infatti non figura nell’elenco dei convocati per la trasferta veronese, dove mancano anche Vlahovic e McKennie.

Per il mister lo staff tecnico si tratta di una scelta in rispetto della tabella di marcia del suo recupero, ma a questo punto è lecito chiedersi se alla fine non avrà avuto ragione chi, lo scorso gennaio, ipotizzava un rientro completo all’attività agonistica per Federico Chiesa soltanto a partire da un anno dopo il primo infortunio.

Ricordiamo infatti che la Juventus affronterà la Lazio nell’ultima gara dell’anno prima di fermarsi per la sosta per i Mondiali, che stopperà tutti i campionati, Serie A compresa, fino al 4 gennaio.