Juventus: McKennie va via? L’indizio dai social

| 06/08/2021 10:30

Weston McKennie con l’arrivo di Massimiliano Allegri potrebbe lasciare la Juve. Il centrocampista statunitense potrebbe dire addio ai bianconeri.

Juventus: McKennie svela sui social la voglia di restare

Nonostante le notizie sul possibile addio di Weston McKennie, il calciatore sta provando a convincere anche Max Allegri a puntare su di lui. Il calciatore continua ad essere l’idolo indiscusso sui social ed ha parlato del suo futuro nel corso di video su instagram dove, mentre cucina, ha risposto ad alcune domande.

Esultanza? “La mia esultanza preferita è quella con la bacchetta di Harry Potter“.

Futuro? “La mia vita non è stata lineare: molti dicevano che non dovevo puntare sul calcio in vita mia, che non ero pronto per giocare in campionati competitivi, ho dovuto affrontare anche questo tipo di pressione durante la mia crescita. Anche alla Juve dicevano che sarei durato poco e che avrei fatto tanta panchina invece mi sono guadagnato spazio e vorrei continuare a farlo“.

Tutte le news sul calciomercato italiano e e non solo: CLICCA QUI!

Weston Mckennie (Getty Images)

Mercato Juve: McKennie rimane

Dunque, nessuna cessione estiva per Weston McKennie che rimarrà a Torino nonostante gli arrivi di Locatelli e Pjanic. L’americano si giocherà il posto con i nuovi arrivati cercando di convincere anche Allegri dopo Pirlo a farlo giocare.

Il calciatore, sbarcato a Torino un anno fa, ha fatto molto bene al suo primo anno in Italia con la maglia della Juve, per questo motivo si è meritato la riconferma a differenza di Ramsey, sul mercato, e Rabiot che resta in bilico.

LEGGI: Lukaku via, offerta folle dal Chelsea.

calciomercato juventus mckennie

(www.gettyimages.it)

Juventus: McKennie oltre al campo

McKennie ha parlato anche di altri aspetti fuori dal campo:

Gol preferito? “Al Barcellona in Champions. Da bambino ho viaggiato a Barcellona, ho visitato lo stadio vedendo i giocatori che si stavano allenando: Ronaldinho, Messi, Puyol, Abidal. Una volta mentre guardavo una partita mi arrivò la palla, ho subito ridato il pallone ai calciatori, mai avrei pensato di giocare su quel campo, figuriamoci di segnare un gol“.

Tatuaggio? “Il mio prossimo tatuaggio sarà un orologio antico, con data e ora di quando ho giocato per la prima volta in carriera“.

(www.gettyimages.it)


Continua a leggere