Inter: Eriksen torna a giocare, arriva l’annuncio

| 28/07/2021 08:58

C’è speranza per Christian Eriksen. Il calciatore potrebbe tornare in campo dopo il malore arrivato durante la gara Danimarca-Finlandia.

Inter: Eriksen torna a giocare, le ultime

Christian Eriksen può tornare a giocare in Italia con la maglia dell’Inter. Come riportato dal Corriere dello Sport c’è una piccola speranza dopo che il danese è stato colpito da un’infiammazione cardiaca.

Tutte le news sul calciomercato italiano e e non solo: CLICCA QUI!

calciomercato inter eriksen

(www.gettyimages.it)

Intervista all’esperto Cappato su Eriksen

Riccardo Cappato, padre del defibrillatore interamente sottocutaneo, ha parlato del caso del calciatore:

“Nel caso di Eriksen, le ipotesi sono svariate. Mancano elementi della sua storia clinica quindi non si è capito il motivo. Non abbiamo nemmeno informazioni sulla defibrillazione in campo. Di certo la crisi cardiogena è stata grave. Un blocco del cuore viene per artmia. Cause possibili? Molte. Una potrebbe essere preesistente mai individuata e stabile, tipo la cardiomiopatia congenita ma se fosse una miocardite infiammatoria da causa grave (per lo più da virus, come quello del Covid, che non sembra riguardare il cuore ma che poi all’improvviso innesca l’aritmia)potrebbe giocare. Diverso se fosse un disturbo elettrolitico. La causa infiammatoria, se si riesce a diagnosticare, è  reversibile, che potrebbe consentire a Eriksen di giocare ancora e togliere il defibrillatore”.

inter eriksen

(www.gettyimages.it)

Intervista a Cecchi su Eriksen ed il suo caso

Franco Cecchi, dottore ed insegnante dell’università di Firenze, specialista in malattie cardiovascolari e fondatore e presidente dell’associazione di pazienti con cardiomiopatia (Aicarm):

“Possibile una miocardite infiammatoria, per esempio da mononucleosi o da citomegalovirus. Magari si è infettato molto prima. O a causa di una vecchia presenza virale che si è riaccesa. Avere queste informazioni ci fa capire come sono andate le cose, se è rimasta latente un’infiammazione che può portare a una miocardite e a un’improvvisa crisi del ritmo. Allora si cura e magari è il caso di togliere il defibrillatore, se questo ostacola il via libera al ritorno in campo. Quando è arrivato all’Inter è stato sottoposto sicuramente ad esami. E in Italia siamo severissimi in questo campo. Era tutto a posto, bisogna vedere come è andata in Danimarca”.

LEGGI: Sarri lo strappa alla Juve

calciomercato inter eriksen

(www.gettyimages.it)


Continua a leggere