Napoli, Gattuso in conferenza: “L’Europa League è un obiettivo. Rinvio? Non decidiamo noi”

| 21/10/2020 14:40

Napoli, Gattuso alla vigilia della sfida contro l’AZ: le parole in conferenza stampa

Scenderà in campo nella giornata di domani, per la sfida di Europa League, il Napoli di Gennaro Gattuso. Il tecnico parla in conferenza stampa, anticipando quello che sarà il match del suo esordio in Europa League, sulla panchina del Napoli.

Accanto a lui, Dries Mertens, che parla così della stessa competizione in conferenza stampa: “Speriamo di poter vincere qualcosa di importante, è un mio sogno. Vediamo l’Inter, loro sono arrivati in finale, vogliamo farlo anche noi. Noi più competitivi dell’anno scorso? Si e no. Qualcuno è andato via, qualcuno è arrivato. E’ importante lavorare tutti insieme da anni, ma io posso dire che abbiamo fame di vittoria. E’ un periodo molto difficile fuori dal campo. Io sono uno che se non esce di casa, non sta bene. Non sono andato in Nazionale, questo è un po’ brutto. Restiamo positivi però”. 

E sull’infortunio alla spalla: “Sto bene”.

LEGGI ANCHE >>> Mertens, infortunio in Napoli-Atalanta: ecco cosa è successo

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Gattuso su Juve-Napoli: “Ho rosicato tantissimo, avremmo voluto giocare”

Napoli, Gattuso in conferenza senza freni: “L’Europa League è un obiettivo”

Prende voce Gennaro Gattuso: L’Europa League è un obiettivo. Sappiamo i sacrifici che abbiamo fatto l’anno scorso per tornare in Europa. Abbiamo vinto la Coppa Italia, è importante giocare in Europa e noi sicuramente dobbiamo fare bene e impegnarci”.

Sulla formazione: “Sicuramente qualcuno che non ha giocato, giocherà domani. Facciamo le scelte giuste, ogni gara di Europa League però non faremo tantissimo turn-over. Abbiamo tanti giocatori, per fortuna. Si gioca ogni tre giorni, sicuramente verranno presi in considerazione tutti”.

napoli scudetto

(www.gettyimages.it)

Gattuso ritorna su Juve-Napoli anche in chiave futura: “Rispettiamo le decisioni, non le prendiamo noi: decide sempre il Governo”

Sul timore contagi contro l’AZ: “Siamo preoccupati, come l’abbiamo avuta col Genoa. C’è timore anche quando si va fuori. In questo momento il calcio è una grande azienda e in questo momento stiamo perdendo tanto. Abbiamo il dover di far continuare quest’azienda, non siamo noi che prendiamo le decisioni, le prende il Governo e chi comanda sopra di noi (riferimento anche a Juve-Napoli, ndr)“.

Sulla sfida: “Si farà fatica, non giochiamo contro una squadra di scappati di casa. Nonostante le loro assenze, sono una squadra forte. Sappiamo cosa fare, i miei ragazzi sanno cosa vuol dire questa competizione”. 

Gennaro Gattuso


Continua a leggere