Sassuolo, De Zerbi: “Berardi è diverso dagli altri”

| 18/10/2020 15:13

Roberto De Zerbi, tecnico del Sassuolo, ha parlato nel corso di un’intervista concessa a DAZN dopo la gara di oggi:

Intervista a De Zerbi a DAZN

“Sono felice per come è arrivato il risultato, sono felice per l’azione del gol e del vantaggio, sono arrivati su sviluppi molto belli. Sono contento di aver preso il 3o gol su una palla giocata da dietro. Non dobbiamo aver paura di giocare il pallone, li possiamo perdere ma il rischio è ripagato.

Gruppo? Ho chiesto a Defrel e a Magnanelli e Boga se avessero voglia di venire a fare il ritiro. Loro hanno accettato, noi dobbiamo passare da queste cose. Poi dobbiamo mettere un po’ di fisicità. Eravamo sotto meritamente perchè perdevamo i duelli. A calcio si gioca con il pallone ma anche con i duelli.

Classifica? E’ frutto del lavoro che ha fatto la società. Quando uno lavora i risultati alla fine vengono. Noi ancora non abbiamo fatto niente, e abbiamo fato 4 partite. Vedendo i risultati di ieri si fa presto a ribaltare i valori in campo. Le gare sono difficili.

Berardi? Se uno lo conosce bene, gli si vuole bene come ragazzo. Il calciatore è qualcosa in più. E’ diverso dagli altri come calciatore e come ragazzo”.De Zerbi

De Zerbi in conferenza stampa

“Siamo felici, per come andata visto che siamo riusciti a portare a casa una vittoria, anche se è stata una partita diversa da quelle che abbiamo visto nel passato. Sotto di due gol una reazione bellissima ribaltando la partita soprattutto grazie al gioco con il quale abbiamo poi fatto dei bel gol.

Di fronte avevamo una squadra come il Bologna, organizzata e che sa cosa fare. Non posso nascondere che temevo molto la gara. Nel primo tempo abbiamo perso tanti duelli, mentre nel secondo abbiamo giocato più in modo corale, ma abbiamo vinto soprattutto grazie alla convinzione di quelli che sono entrati dalla panchina.

noi dobbiamo andare in campo e cercare di stare molto attenti per cercare il momento giusto per fare il gol. Nel primo tempo siamo stati troppo golosi nel cercare il gol, se avessimo aspettato un attimo potevamo far meglio ancora”.

(www.gettyimages.it)


Continua a leggere