Sampdora: la confessione della società su Quagliarella

| 16/10/2020 10:27

Il futuro di Fabio Quagliarella alla Sampdoria resta in bilico. L’attaccante blucerchiato, dopo aver vinto il titolo di capocannoniere due anni fa, lo scorso anno non si è ripetuto. La punta ha ora il contratto in scadenza ed a fine anno potrebbe lasciare la massima serie, o almeno Genova.

Notizie Sampdora: Quagliarella ancora in scadenza

Anche di questo, Carlo Osti, ds della Sampdoria, ha parlato nel corso di un’intervista concessa a Telenord. L’uomo mercato doriano ha come obiettivo quello di sfoltire la rosa, diminuire il monte ingaggi, realizzare plusvalenze e soffrire meno in vista della stagione 2020-2021 anche dopo le difficoltà avute con il Covid.

Osti ha parlato soprattutto della condizione contrattuale di Fabio Quagliarella:

Fabio ha un contratto in scadenza nel 2021, abbiamo un campionato e durante questa stagione dobbiamo valutare lui e tutti gli altri. Abbiamo tanti giocatori in scadenza e questo non è mai successo da quando sono alla Sampdoria: questo deve essere uno stimolo sia per i calciatori che per la società per valutare le prestazioni nell’annata”.

(www.gettyimages.it)

Ultime Sampdoria, le parole di Osti

Osti in questa stagione vorrebbe salvarsi in maniera più tranquilla.

“Cerchiamo di soffrire meno, poi come sempre sarà il campo a decidere. In fase di mercato si pensa a fare le cose per bene, poi alla fine è il campo che decide il futuro dei calciatori”.

emergenza coronavirus depaoli

Quagliarella

Intervista ad Osti sul mercato

Osti ha parlato anche delle scelte sul mercato fatte dalla società:

“Abbiamo avuto l’opportunità di trovare giocatori molto importanti, li abbiamo presi e io penso che daranno una mano a tutta questa squadra, sono di sicuro valori aggiunti per questo gruppo. Abbiamo costruito una Sampdoria più ‘da Ranieri’. Abbiamo preso tre giocatori forti che non erano in linea con la filosofia della Sampdoria degli ultimi anni che ha sempre cercato di lavorare portando a Marassi diversi giovani, ora si è pensato a prendere calciatori anche di esperienza. Vorremmo valorizzare i nostri giovani con questi giocatori al loro fianco. Loro possono essere importanti perch+ metteranno a disposizione la loro esperienza e proveranno anche a fare crescere i calciatori più giovani”.

(www.gettyimages.it)

 


Continua a leggere