Coronavirus, De Luca: “Coprifuoco alle 22:00, stop anche alla mobilità”

| 16/10/2020 16:29

Pochi minuti fa è intervenuto il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, in diretta sui suoi profili ufficiali social.

de luca salvini

(www.gettyimages.it)

De Luca: “Mezze misure non servono più a niente

Ecco le dichiarazioni di De Luca: “Abbiamo deciso che le mezze misure non servono più a niente, prima prendiamo decisioni forti meglio è. Se dovessimo tardare dovremmo prendere decisioni ben più gravi e potremmo arrivare con l’acqua alla gola. Non possiamo più aspettare. La situazione che stiamo vivendo in Campania è molto complicata. Guai a noi se perdiamo il controllo sull’area metropolitana di Napoli che è quella che ha più abitanti. Prima degli altri dobbiamo prendere delle decisioni rigorose. Il nostro obiettivo è salvare vite, non abbassare numero dei contagiati. In Campania abbiamo registrato 487 decessi, numero minore rispetto alle altre regioni. Un vero e proprio miracolo, ma questa situazione può cambiare da un momento all’altro. Il tutto dipenderà dal nostro senso civico e dalle scelte che attueremo“.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Valentino Rossi positivo al coronavirus: le condizioni del 41enne

E sulle scuole: “Mai detto che sono chiuse. Si farà didattica a distanza

Per quanto riguarda le scuole: “Non ho mai detto che le scuole sono state chiuse. Le lezioni continueranno a distanza per due settimane. Una decisione difficile, ma non avevamo alternative. Su quello che ho sentito ho deciso di non fare commenti e di non rispondere a nessuno. In questo periodo dobbiamo lavorare bene per quanto riguarda l’aumento delle linee di trasporto e sulla differenziazione degli orari, se è necessario ricorreremo anche a turni pomeridiani. Governo? Avrei potuto fare un ulteriore commento, ma per oggi voglio evitare“.

LEGGI ANCHE >>> Coronavirus, il Premier Conte avverte: “Lockdown a Natale? Dipenderà dai cittadini”

de luca confini campania chiusi

Decisione ufficiale per la fine di ottobre: “Alle 22 chiusi tutti

Alla fine di ottobre andremo incontro alla festa di Halloween. Un americanata che è un monumento all’imbecillità. Ci sarà il coprifuoco, chiuderemo tutto alle 22. Non dovranno circolare neanche le auto. Movida? Dichiaro ufficialmente lo stop. Ci sono troppi assembramenti e troppa irresponsabilità da parte dei giovani che ancora devono capire che devono portare la mascherina in faccia e non sul collo o sul gomito. Possiamo decidere il blocco della mobilità anche dopo la mezzanotte e prima di quel weekend. Ne discuteremo con il Viminale. Chi diffonde l’epidemia senza utilizzare le mascherine deve essere considerato un reato. Bisogna tenere in piedi l’80-90% delle attività economiche, tutto dipenderà da questi irresponsabili se non decidono di applicare queste semplici regole“.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Parma, 4 casi di Coronavirus. Squadra in isolamento

 


Continua a leggere