Juventus-Napoli, Agnelli: “Ricorso non ci tocca, decide la Giustizia”

| 15/10/2020 20:29

Il caso Juventus-Napoli continua a tenere banco in Serie A. Ancora una volta il presidente bianconero Andrea Agnelli è tornato sulla vittoria a tavolino.

Notizie Juventus, parla Andrea Agnelli di Juventus-Napoli

Dopo l’Assemblea degli azionisti della Juve che ha eletto Federico Cherubini come nuovo “Football Director”  e confermato Paratici come coordinatore dell’Area Football, il presidente della Juventus Andrea Agnelli ha parlato in conferenza stampa presso la sala “Gianni e Umberto Agnelli” dell’Allianz Stadium. 

Il numero uno dei bianconeri, a margine dell’assegnazione dei nuovi dirigenti bianconeri, è tornato sulla decisione del Giudice Sportivo di assegnare il 3-0 a tavolino alla Juve contro il Napoli:

“Decisione? La Juve ora è collaterale, questa vicenda a noi non ci tocca minimamente. Questo è qualcosa tra il Napoli e gli organi di giustizia.”

(www.gettyimages.it)

Juventus, Agnelli sulla stagione

 

L’assemblea di oggi è stata in modalità virtuale, per noi sarebbe dovuto essere l’ultimo giorno di isolamento ma visto le ultime situazioni sanitarie ci è sembrato doveroso convocarla in modalità virtuale. Un pensiero personale va a tutte le famiglie coinvolte e allo staff che ha lavorato in questo periodo. Questo è stato un anno agrodolce sia sul campo che fuori dal campo dove abbiamo avuto gioie e delusioni.

E il fatto che il marchio della Juventus su Instagram sia diventato il primo marchio italiano ci fa onore. Abbiamo superato Gucci ed è un segno della dimensione della Juventus che sta ampliando la sua platea. L’Area Football affidata a Paratici mentre quella Business a Stefano Bertola. Cherubini diventa Football director mentre io e Pavel dobbiamo dividerci tra Area Football e Business.”

agnelli juventus

(www.gettyimages.it)

Intervista ad Agnelli su Sarri e Paratici

Poi Agnelli ha parlato anche dell’addio di Sarri:

 “Con noi lui ha vinto. Di Maurizio ho un ottimo ricordo come persona. Ho scoperto una persona colta, con diversi interessi al di là del calcio che vive in maniera coinvolgente, mi ha fatto piacere vincere con lui il nono scudetto di fila.

Società? Fabio e Federico hanno contratto in scadenza a giugno. Ma tutti quelli che hanno contratti federali solo in scadenza al 30 giugno. Con Fabio e Pavel guardiamo lontano. Fabio, Pavel e Federico godono della mia piena fiducia e mi hanno confessato di voler rimanere”.

juventus

(www.gettyimages.it)


Continua a leggere