Calciomercato Roma: Fonseca bacchetta la società

| 15/10/2020 23:30

Paulo Fonseca, tecnico della Roma, ha parlato nel corso di un’intervista concessa al quotidiano portoghese “Record”.

Notizie Roma: stilettata di Fonseca alla dirigenza

Paulo Fonseca ha parlato di vari temi tornando anche sul mercato estivo che a detta sua non si è rivelato sufficiente per questa importante stagione di Serie A:

“La pandemia ha reso tutto molto complicato, quindi è complicato programmare per il futuro. È iniziata la mia seconda stagione alla Roma e dobbiamo renderci conto che in un anno la società è cambiata molto, è cominciato un rinnovamento. C’è stato il passaggio di proprietà, ora c’è la questione del direttore sportivo che può finalmente arrivare. È importante che il club sia in grado di stabilizzarsi e di trovare il giusto equilibrio anche fuori dal campo per ottenere buoni risultati.

L’obiettivo della squadra è quello di fare meglio della scorsa stagione: abbiamo pensato di impostare una squadra molto giovane, ma dobbiamo anche capire la realtà e il contesto in cui siamo inseriti, tenendo in considerazione che in Italia due club hanno un peso economico maggiore della Roma. C’è una squadra con un progetto solido da diversi anni come l’Atalanta che sta diventando una realtà ed ha fatto bene anche in Champions”.udinese-roma fonseca

Intervista a Fonseca sulla corsa alla Champions League

“La Lazio è una squadra che non è cambiata negli ultimi anni, in panchina il tecnico è sempre lo stesso ed oramai ha una base solida. C’è un Milan più forte, che si è rafforzato e ha investito bene, così come il Napoli. Vogliamo arrivare in Champions League, consci che ci siano due o tre squadre in lotta per il titolo, ma noi siamo al pari della altre”.udinese-roma

Intervista a Fonseca sul mercato

“I tecnici vogliono sempre di più dal mercato, ci sono una o due posizioni in cui dovevamo far meglio. A causa della pandemia è stato il mercato più difficile degli ultimi anni, ci sono stati molti prestiti e scambi e tante società hanno pensato al problema finanziario. Per me era importante riavere Smalling e Mkhitaryan, oltre agli arrivi importanti di Kumbulla, Pedro e Borja Mayoral. Serviva un calciatore al posto di Kluivert, ma non è stato possibile. Non dimentichiamo che siamo senza un direttore sportivo e questo ha peso sul mercato”.udinese-roma


Continua a leggere