Napoli, gli azzurri rispondono dopo la sentenza: “Crediamo nella Giustizia”

| 14/10/2020 21:10

E’ di pochi minuti fa il comunicato ufficiale della società di Aurelio De Laurentiis. Il Giudice Sportivo ha annunciato, nel pomeriggio, che la partita Juventus-Napoli non disputata il 4 ottobre per il mancato arrivo della squadra partenopea è stata vinta dai bianconeri per 3-0 a tavolino. In più gli azzurri sono stati penalizzati di un punto in classifica. Il numero uno del club ha annunciato che presenterà ricorso per questa decisione.

juventus-napoli

(www.gettyimages.it)

Il comunicato del club

Questo il comunicato della società del Napoli: “La SSC Napoli da sempre rispetta le regole e la legge. Attende con fiducia l’esito dell’appello credendo fermamente nella Giustizia“.


POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Juventus-Napoli, perché il giudice ha condannato gli azzurri? La spiegazione della sentenza

Effettuati altri tamponi nel pomeriggio. I risultati

Nella giornata di oggi sono stati effettuati altri tamponi per il Coronavirus a tutta la prima squadra. Ed è emerso che tutti i calciatori, ed i membri dello staff, sono risultati negativi. Una bella notizia per Gennaro Gattuso che continua gli allenamenti al centro sportivo di Castel Volturno in vista della sfida di sabato pomeriggio contro l’Atalanta di Gian Piero Gasperini alle ore 15, gara valevole per la quarta giornata di campionato in Serie A. Ovviamente bisogna aspettare, in questi giorni, quelli che riguardano i due centrocampisti Piotr Zielinski ed Eljif Elmas che sono ancora positivi e si trovano in isolamento fiduciario.

LEGGI ANCHE >>> Sentenza Juve-Napoli, la decisione del Giudice Sportivo: 3-0 a tavolino e -1 punto per gli azzurri

Napoli genoa

(www.gettyimages.it)

Il Napoli è pronto a presentare ricorso a breve

Come ha confermato anche la redazione di ‘Sky Sport’, il Napoli non intende arrendersi ed è pronta a presentare ricorso. La decisione del Giudice Sportivo, Gerardo Mastrandrea, non è piaciuta al patron Aurelio De Laurentiis. Quest’ultimo, insieme ai suoi avvocati, presenterà ricorso alla Corte Federale d’Appello (secondo grado della giustizia sportiva). E se dovesse esserci la necessità anche alla Collegio di Garanzia del Coni. Se queste tre scelte non dovessero bastare, i partenopei potrebbero ricorrere al Tar (che sarebbe la giustizia amministrativa).

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>>Napoli: isolamento finito per gli azzurri. ADL contro la Juve: “Vedremo”

LEGGI ANCHE >>>Sentenza Juve-Napoli, Alvino e Ziliani si scagliano contro i bianconeri


Continua a leggere