Napoli, stoccata di Milik: “Inutile parlare con ADL. Io fuori squadra? Scoperto dai giornali”

| 13/10/2020 10:20

Napoli, Milik al veleno: “Inutile parlare con ADL. Alcune cose le ho scoperte solo dai giornali”

Non è una situazione facile quella di Arkadiusz Milik, finito ai margini dell’organico del Napoli. Le voci di calciomercato lo hanno accostato a Juventus, Roma e non solo, con una soluzione che praticamente non è mai arrivata. Il bomber polacco ha vissuto questa settimana lontano da Napoli, luogo nel quale presto farà rientro, dopo gli impegni con la sua Polonia. Un ritorno a Castel Volturno per continuare a lavorare, ma da separato in casa.

Ha rotto il silenzio però Arek Milik, direttamente dal suo ritiro con la Polonia, ai microfoni di Sportowefakty. E le sue parole sono molto chiare e dirette: “Il Napoli voleva rinnovare, ma mi diceva: “Rinnova questo contratto o vieni ceduto”. Si è parlato tanto di me, ma non hanno raccontato la verità. Il mio agente cercava squadra, poi alcune cose le ho scoperte solo dai giornali”.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Napoli, Milik può restare in Serie A

Milik e il Napoli, un destino lontano: la verità di Arkadiusz

calciomercato fiorentina milik

E’ stata una lunga e interessante intervista quella del polacco, Arkadiusz Milik, che finalmente ha parlato a seguito delle troppe voci sul suo conto: “Cercavo una squadra, è vero. Ma facciamo chiarezza. Non dirò il nome delle squadre con le quali sono stato più vicino, ma da parte mia c’era il via libera. Poi qualche accordo è saltato tra i club e ora sono a Napoli.

Club italiano? Sì (riferimenti a Juve e Roma).

Sul Napoli: “Non ce l’ho col Napoli, ho grande rispetto per società e città, ma ho deciso così. Poi qualche giornalista aggiunge un po’ di drammi sulle questioni. Non sono in guerra con il club, faccio quest’intervista per far capire la mia posizione ai tifosi, spero capiscano che non ho mancato di rispetto a nessuno. Vendetta da parte del Napoli? Io volevo separarmi con serenità, ma il Napoli non creava contatti con le squadre con cui volevo giocare. Non è stato bello. ADL? Abbiamo sempre avuto un buon rapporto, ma forse si fa influenzare dai media. Parlare con lui? Credo sia inutile, vediamo come va a finire. Io continuo ad allenarmi fino all’ultimo giorno del mio contratto”.

Milik e l’accusa al Napoli: “Mi hanno messo fuori, scelta poco professionale”

Milik dimentica, ma Gattuso ad ogni intervista in cui gli veniva chiesto della sua situazione al club, era chiaro: “Lui sa che abbiamo preso due attaccanti come Petagna e Osimhen. La decisione l’abbiamo presa, ora tocca a lui”. Ed è lo stesso Milik che, invece, “cade dalle nuvole”, come si suol dire, quando si parla dell’esclusione dalla lista: Nessuno mi ha comunicato la scelta delle liste, l’ho scoperto dai giornali. Sono stato capocannoniere, ho sempre dato tutto. Sono stati poco professionali“.

calciomercato juventus milik


Continua a leggere