Serie A, ecco chi sono gli allenatori strapagati nel nostro campionato

| 11/10/2020 09:19

La ‘Gazzetta dello Sport’ stila la classifica dei tecnici che più ricchi del campionato. Al primo posto (senza sorprese) c’è il nerazzurro Antonio Conte.

(www.gettyimages.it)

Conte comanda su tutti

Antonio Conte sopra a tutti. Anche sulla Juventus. E’ proprio l’allenatore leccese quello con l’ingaggio più alto: 12 milioni di euro a stagione (24 lordi), uno al mese fino al 2022. Il suo rivale bianconero, Andrea Pirlo, ne guadagna 1,8 (3,6 lordi). Per quest’ultimo sono stati inseriti tanti bonus come la Champions League, ma comunque il paragone con il suo ex manager non si può mettere in discussione. Se dobbiamo farci un giro negli altri campionati chi sorride rispetto agli altri è Carlo Ancelotti. Dopo l’esperienza partenopea, l’Everton gli ha garantito un contratto da 12 milioni di euro fino al 2024. Andrea Agnelli ha smesso di pagare Massimiliano Allegri, non si può dire lo stesso con Maurizio Sarri che ne ha ancora per un altro anno da 5,5 milioni (11 lordi). Zhang invece continua a versare sul conto corrente di Spalletti ancora 4,5 milioni fino al giugno del prossimo anno.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Serie A: possibile chiusura del campionato: l’annuncio

Preziosi ne paga addirittura 3!

Il Genoa non se la passa bene. Il numero uno dei rossoblu, Enrico Preziosi, infatti ha battuto tutti i record. Il nuovo allenatore Rolando Maran prende 850 mila euro netti, senza dimenticare che ci sono ancora Andreazzoli (700 mila) e Nicola (600 mila) sotto contratto. Nota positiva è che Thiago Motta ha risolto di sua spontanea volontà. Totale? 4,3 milioni di euro lordi. Stesso discorso per la Fiorentina: Iachini è stato confermato (900 mila), ma Montella è ancora sotto contratto (1,5 milioni fino a giugno 2021). Rocco Commisso, per i suoi allenatori, spende quasi 5 milioni di euro. Sassuolo ed Hellas Verona possono essere conte: sia De Zerbi che Juric hanno rinnovato i loro rispettivi contratti (1,1 milione ed 1) senza nessun aumento di stipendio. Gioie anche per Giampaolo e Di Francesco che, dopo le delusioni con Milan e Sampdoria, sono ripartiti alla grande (almeno dal punto di vista economico) con Torino e Cagliari (entrambi guadagnano 1,5 milioni).

LEGGI ANCHE >>> Coronavirus Serie A, un positivo nell’Udinese: annullata amichevole

udinese-roma fonseca

Fonseca si guarda le spalle, due pretendenti vogliono tornare ad allenare

Paulo Fonseca deve dimostrare al nuovo proprietario, Dan Friedkin, di meritare di stare in giallorosso. Ha il fiato sul collo, non solo dell’americano, ma anche di Massimiliano Allegri e di Ralf Rangnick. Entrambi vogliono ripartire e l’idea di sedersi sulla panchina della Roma stuzzica non poco. Stesso discorso anche per Maurizio Sarri e Luciano Spalletti, in cerca di nuove avventure. Nell’attesa di una chiamata, però, si godono il loro stipendio.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Coronavirus Serie A, tegola Inter: un altro calciatore positivo. Il comunicato

 

 


Continua a leggere