Preziosi vs De Laurentiis, che stilettata: “Mai mi sarei sognato una cosa così”

| 10/10/2020 09:40

Preziosi su De Laurentiis: duro attacco ai microfoni del Corriere dello Sport

Continua ad essere Juventus-Napoli il tema centrale delle questioni in Serie A, con un altro attacco da parte del presidente del Genoa, Enrico Preziosi, ai danni del patron azzurro, Aurelio De Laurentiis. Il numero uno dei grifoni non si è nascosto e, ai microfoni del Corriere dello Sport, ha rilasciato un’intervista con temi molto delicati, proprio in merito a quelle che saranno le decisioni del Giudice Sportivo su Juventus-Napoli e sull’emergenza sanitaria legata al Covid.

LEGGI ANCHE >>> Juventus-Napoli: De Laurentiis vuole fare causa, ecco la data del recupero

Genoa, Preziosi su Juventus-Napoli: “Uno spot mortale per il nostro calcio. Mai mi sarei sognato di telefonare l’Asl”

“Quel Juventus-Napoli è stato uno spot mortale per il nostro calcio”. Parola di Enrico Preziosi, presidente che si era trovato coinvolto, una settimana prima di quella serata anomala dell’Allianz Stadium, nel focolaio del Genoa, che ha disputato regolarmente la sfida al San Paolo. Vuole essere chiaro il patron del Genoa, sui suoi attacchi ad Aurelio De Laurentiis: “Non ce l’ho con lui, ma io personalmente mai mi sarei sognato di chiamare l’Asl. Se fai così, vai a minare le certezze che abbiamo nel calcio italiano, apri una voragine nella quale poi sprofondano tutti. E adesso, da quello che mi raccontano, il Napoli rischia una penalizzazione. Per me più che rischio, è una certezza. Il regolamento, ciononostante, secondo me va rivisto”. 

juventus-napoli

Preziosi ne ha anche per De Luca: “Affermazioni gravi”

Nella giornata di ieri è arrivata anche una diretta Facebook da parte del governatore della Regione Campania, Vincenzo De Luca. Parole accusatorie al protocollo, delle quali ha parlato proprio il patron del Genoa, Enrico Preziosi: “Affermazioni molto gravi le sue. Non può dire che non conta niente, il protocollo è del CTS e del Ministero della Salute, ed è molto rigido. Al Genoa abbiamo subito uno shock, ma abbiamo seguito le direttive. Vogliamo lottare per finire bene la stagione, mi auguro che tutti i presidenti vadano in un’unica direzione. Dobbiamo farlo, dobbiamo tornare ad essere sognatori e vivere di speranze, in questo momento caotico. Giocare e sopravvivere”.

juventus napoli de laurentiis

(www.gettyimages.it)


Continua a leggere