Calciomercato Juventus, annuncio dell’agente di Zaniolo

| 09/10/2020 20:19

Per mesi il calciomercato della Juventus è stato caratterizzato dai rumour su Niccolò Zaniolo. Chiaramente l’ennesimo infortunio ha fatto saltare tutto, ma le cose non erano così scontate, come svelato dal suo stesso agente.

Calciomercato Juventus, l’agente di Vigorelli: “Mai pensato di lasciare Roma”

Claudio Vigorelli, agente del talento della Roma, parla ai microfoni di Radio Radio del proprio assistito. Tra pizzini e pettegolezzi, sembrava che il giovane campione fosse ormai entrato in orbita bianconera, così come Federico Chiesa, poi puntualmente passato alla corte di Pirlo.

Ed invece, stando almeno alla ricostruzione del famoso manager, la volontà di Zaniolo era quella di restare nella piazza che l’ha reso grande. “Non so come sia possibile che l’Inter l’abbia lasciato andar via così“, esordisce il procuratore, “ma posso dire che magari all’epoca era questa l’operazione che serviva ai nerazzurri. Per la vecchia proprietà magari c’era l’esigenza di fare plusvalenze, ma per noi, il ragazzo e la sua famiglia, l’idea è sempre stata quella di restare. Pensiamo che qui Niccolò possa fare bene, anche se diversi club si sono affacciati di recente”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Nazionale, le parole di Mancini su Zaniolo

(www.gettyimages.it)

Sull’infortunio di Zaniolo

Adesso la situazione si è calmata, purtroppo questo ha rallentato il suo processo di crescita, ma con il lavoro e senza affrettare i tempi, tornerà più forte di prima“: così Vigorelli commenta il momento di Zaniolo dal punto di vista fisico. Pare addirittura che l’ennesimo infortunio l’avesse portato a pensare al ritiro, ma si è trattato di un rumour poi smentito dallo stesso calciatore. Che invece è più desideroso che mai di tornare a calcare grandi palcoscenici.

LEGGI PURE >>> L’ultimo aggiornamento sulle condizioni di Zaniolo

roma infortunio zaniolo

(www.gettyimages.it)

Sul paragone con Totti

Nella capitale c’è chi pensa che non sarebbe un sacrilegio donargli la maglia che fu del Pupone, anche in virtù del temperamento del giovane centrocampista. Ma a mettere un freno, ci pensa l’agente: “Ha grande personalità e consapevolezza del suo talento. Un giocatore che è forte anche di testa diventa sempre più forte. Totti è Totti, Zaniolo è Zaniolo. Poi è chiaro che in questo momento Niccolò non ha certamente raggiunto i risultati di Francesco“.

 


Continua a leggere