Juventus-Napoli: ADL vuole fare causa, ecco la data del recupero

| 05/10/2020 11:00

 Il Napoli non si arrenderà. Gli azzurri si ritengono parte lesa nella vicenda e sarebbero pronti a scendere a ricorrere alla giustizia ordinaria.

Juventus-Napoli: ADL non si arrende, ecco quando si potrebbe recuperare

Il Napoli di De Laurentiis non accetterà la sconfitta a tavolino. Il Napoli nella giornata di sabato aveva provveduto a telefonare il presidente Dal Pino e ad avvisare il presidente Agnelli per chiedere il rinvio di Juve-Napoli, ieri gli azzurri hanno anche inviato una Pec alla Figc, Lega Calcio e Juventus per spiegare i motivi della mancata partenza del Napoli per Torino.

Nonostante questo, però, la Lega ha confermato che la partita andava giocata nonostante il caos Genoa (22 contagiati tra giocatori e staff) che aveva affrontato il Napoli 7 giorni prima.

Tuttavia gli azzurri non si fermeranno e dopo essersi appellati alla giustizia sportiva, nel caso, si rivolgeranno anche a quella ordinaria. Per questo la Lega dovrà trovare il modo di recuperare la gara.

Secondo quanto riportato da Repubblica, al momento l’unica data utile sarebbe il 13 gennaio, ovvero 8 giorni prima della finale di Supercoppa Italiana tra le due squadre.napoli de laurentiis

Napoli: De Laurentiis furioso, le ultime

Ora il giudice sportivo domani dovrebbe assegnare la sconfitta a tavolino ed un punto di penalizzazione per i partenopei. Lo staff legale del Napoli si sta già muovendo per ricorrere sulla base della lettera inviata a Lega e Figc.

«Non potevamo partire perché la Asl non ce lo ha permesso. Dovete rinviare la partita perché, a fronte delle evidenze chiare e non interpretabili, vogliate prendere atto del fatto che la scrivente non è stata autorizzata ad effettuare la trasferta visto quanto a più riprese disposto dalle competenti autorità».

Se fossero partiti, gli azzurri avrebbero commesso un reato penale, quello di “epidemia colposa”, da chi favorisce la diffusione di un virus letale e punito secondo l’articolo 452 del codice penale con la reclusione dai 3 ai 12 anni. 

juventus napoli de laurentiis

(www.gettyimages.it)

Napoli, parte l’isolamento a Castelvolturno

Da oggi, invece, il gruppo dei 20 tesserati del club azzurro resterà in isolamento fiduciario a Castelvolturno. Nel centro sportivo le stanze dell’hotel di fianco saranno presto attrezzate. Stamattina è previsto un altro giro di tamponi, con la speranza che non ci siano altri positivi, che si andrebbero ad aggiungere ai due già constatati.

de laurentiis codacons

(www.gettyimages.it)


Continua a leggere