Udinese-Spezia, Gotti: “Sono deluso per il risultato”

| 01/10/2020 01:00

Oggi si sono disputate le tre partite rinviate nelle prima giornata di campionato. Tra queste c’era quella dell’Udinese, che in casa ha perso 2-0 contro lo Spezia. Al termine della sfida, l’allenatore dei bianconeri, Gotti, ha parlato ai microfoni di Sky Sport.

Udinese, le parole di Gotti

Brutto inizio stagione per l’Udinese, che ha rimediato due sconfitte nelle prime due giornate. L’allenatore dei bianconeri, Luca Gotti, dunque, è chiamato inevitabilmente la squadra, dopo aver espresso la propria delusione al termine della sfida di oggi: “In questi casi si vede tutto nero e disastroso, ma il risultato è severo. Musso  non ha fatto interventi, abbiamo costruito 3 grandissime occasioni. Infine abbiamo concesso un cross e subito un gol in contropiede. Per questo motivo siamo delusi per la sconfitta”.

gotti

Leggi anche >>>Udinese, Gotti: “Addio De Paul? Lo vedo sereno”

Udinese, Gotti: “Siamo in emergenza”

I friuliani hanno dovuto fare i conti con l’emergenza visto che mancavano 10 giocatori. Il fattore ha senza dubbio condizionato le scelte di Gotti, che ha spiegato: “Abbiamo assenze in ogni reparto, non mi era mai capitato. L’esperienza ci servirà per trovare le soluzioni giuste per gestire le prossime partite”. Il tempo per rimediare e rialzarsi c’è, ma bisogna iniziare fin da subito per non trovarsi in una brutta situazione di classifica. L’anno scorso Gotti riuscì in questo lavoro, ma spera di poter contare ancora su De Paul, al centro di voci di mercato. A proposito dell’argentino: “Abbiamo costruito chance clamorose non sfruttate. Mercato? Credo qualcosa ci sarà, mi auguro in entrata e non in uscita. De Paul non è distratto, è un giocatore consapevole di quello che vuole fare, quando va in campo dà tutto quello che ha“.

de paul

(www.gettyimages.it)

Udinese, il punto sul mercato

Dopo le parole di oggi di Marino, sembra che De Paul sia destinato a restare a Udine. L’argentino ha cercato a lungo un’altra sistemazione, e sembrava fosse vicino ora alla Roma, ora all’Inter, ora alla Juventus, ma alla fine nessuno è riuscito a soddisfare le richieste dell’Udinese, che per lui chiede almeno 35 milioni di euro. C’è invece chi lascia il Friuli: si tratta di Troost-Ekong, che passa in Premier League, per accasarsi al Watford.


Continua a leggere