Lega Serie A, nuovo regolamento: ipotesi sconfitta a tavolino

| 01/10/2020 18:29

La Lega ha adottato il regolamento da applicarsi in caso di positività di molti giocatori in una sola squadra, seguendo per lo più i dettami dell’UEFA.

(www.gettyimages.it)

Ecco la nuova regola introdotta dalla Uefa

Si è da poco concluso il consiglio straordinario di Lega che ha deciso il rinvio della partita tra Genoa e Torino. Questo il nuovo regolamento: una squadra con 12 giocatori indisponibili (+1 portiere) deve giocare, altrimenti rischia di perdere a tavolino per 0-3. La richiesta di rinvio si può utilizzare solamente una volta, ma solo nel caso in cui una squadra registri in settimana almeno 10 casi di positività. 

Genoa, Preziosi annuncia: “Anche Destro è positivo al Coronavirus

Non cessa di smettere l’emergenza Coronavirus in casa Genoa. Anzi, purtroppo aumentano anche i casi. A confermarlo è il numero uno del club, Enrico Preziosi, che ha dichiarato: “Ci sono tanti positivi nella nostra squadra e devo segnalarvi che anche Mattia Destro ha contratto il Covid-19, nonostante abbia una carica virale molto bassa. Rinvio di Genoa-Torino? Credo sia stata presa la decisione più giusta da prendere. Sarebbe stato davvero una brutta immagine per il calcio se avessimo schierato la Primavera in campo contro i granata. Ha vinto il buonsenso. Non dimentichiamoci che siamo decimati, i ragazzi non si stanno allenando. Se avessimo dovuto giocare chi scendeva in campo, io e Faggiano? Purtroppo questo virus è incontrollabile, ho tirato un sospiro di sollievo quando ho letto che nel Napoli non si sono registrati casi. Soprattutto quando ho visto il contatto faccia a faccia tra Masiello ed Osimhen. Non mi riferisco solo allo sport, c’è un aria irrespirabile, non possiamo essere felici in questo momento”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Serie A, arriva la decisione per Genoa-Torino

LEGGI ANCHE >>> Genoa, comunicati i nomi dei calciatori positivi al Covid. Ecco di chi si tratta

(www.gettyimages.it)

Le parole del presidente del Torino

In precedenza, prima dell’ufficialità, Urbano Cairo ha voluto dire la sua: “Sono uno sportivo e non sono interessato a giocare in queste condizioni. La cosa importante è che la FIGC e la Lega decidano una regola che poi valga per tutti. Anche perché siamo in ritardo: la Uefa e la Liga l’hanno già fatta. Andava fatta molto prima, l’importante è che oggi si risolva“.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Genoa, comunicati i nomi dei calciatori positivi al Covid. Ecco di chi si tratta

 


Continua a leggere